SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel lontano gennaio del 1809, nasceva Louis Braille, l’inventore francese che ideò l’alfabeto (che da lui prese il nome) utilizzato dalle persone non vedenti per la scrittura e la lettura. A duecento anni di distanza, nonostante una tecnologia che ha mosso passi da gigante per permettere a ciechi e ipovedenti di condurre una vita decorosa, c’è ancora tanto da fare.
A tal proposito la sezione di Ascoli Piceno dell’Uci, Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, in collaborazione con il Comune di San Benedetto del Tronto e la discoteca BB Disco Dinner, ha promosso un Gran Galà di Beneficenza, in programma per venerdì 3 aprile a partire dalle ore 21. Il programma della serata prevede una cena a cui farà seguito lo spettacolo di Carmine Faraco, comico del programma Colorado Cafè.
Il biglietto per partecipare all’evento costerà 30 euro, la metà di tale cifra andrà alla discoteca per coprire le spese della serata, mentre l’altra metà servirà all’Uic per l’acquisto di una stampante braille tecnologicamente avanzata per la produzione dei testi scolastici degli studenti non vedenti, il cui costo ammonta a 41 mila euro.
«Con il ricavato di questo evento – ha dichiarato Adoriano Corradetti, presidente provinciale dell’Uic – vogliamo non solo contribuire all’acquisto della stampante braille ma anche lavorare per il completamento di un Centro di trascrizione braille, la cui attuale collocazione è in Ascoli Piceno, ma che necessita ancora di attrezzature adeguate».
«Il ricavato della serata di venerdì 3 aprile andrà ad aggiungersi a del denaro già raccolto nel corso di eventi organizzati in passato e ad alcune donazioni private. Se non arriveremo a raggiungere i 41 mila euro, chiederemo un aiuto alla fondazione Carisap».
«Inoltre a ottobre – ha concluso Corradetti – con ogni probabilità si terrà a San Benedetto del Tronto un convegno sulla plurimenomazione, per far conoscere a tutti i cittadini la nostra realtà quotidiana. Nella nostra provincia di Ascoli infatti sono 950 le persone cieche e ipovedenti».
Per prenotare la cena o per ogni informazione è possibile contattare il numero 3938006300.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 819 volte, 1 oggi)