SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Polizia Municipale, dopo diverse segnalazioni e personali accertamenti, ha deciso di fare un censimento dei permessi per sostare in aree riservate ai mezzi di persone diversamente abili.

Come tiene a sottolineare Settimio Capriotti, assessore alla Viabilità: «Il risultato è quanto meno sorprendente. Difatti su 1.145 permessi rilasciati solo 678 possono dirsi regolari. Il resto è composto da 292 intestate a persone decedute, 122 quelli scaduti, 31 di persone emigrate e 22 smarriti»

Da qui un appello ai parenti dei defunti che se ne vanno bellamente in giro a fare “il morto che cammina” a riconsegnare i tagliandi e un invito a chi è in possesso di quelli scaduti a rinnovarli. Anche perché, come precisa il comandante dei Vigili Urbani Giuseppe Coccia: «Le sanzioni potrebbero essere molto più serie di una semplice ammenda in quanto potrebbero contemplare la truffa a danno terzi».

Inoltre, essendo cambiato il formato per cui, per ragioni di privacy il nome viene messo sul retro, la Polizia Municipale si è dotata di un elenco che comprende tutti i numeri rilasciati: sia di quelli regolari che degli altri non a norma. Allo stesso tempo quanto prima sarà distribuita una brochure per sensibilizzare l’automobilista al rispetto delle regole in materia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.836 volte, 1 oggi)