SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un nuovo convento a San Benedetto: è quello di “Santa Speranza”, delle Clarisse (suore di clausura) inaugurato domenica 9 novembre in zona Ponterotto, in via Valle d’Oro, con una solenne celebrazione officiata dal vescovo Gervasio Gestori e dai parroci di tutte le parrocchie cittadine. Celebrazione a cui hanno assistito anche il sindaco Giovanni Gaspari e la presidente del consiglio comunale Giulietta Capriotti, assieme a centinaia di cittadini.

Il centro di San Benedetto, come è stato ricordato al termine della funzione, è nato nel 1995 come distaccamento di quello di Montalto, su impulso dell’allora vescovo Chiaretti, e la sua crescita è proseguita grazie all’attuale presule. La struttura, per il cui ampliamento il Consiglio comunale ha approvato una variante urbanistica, ingloba quella preesistente, ricavata a sua volta dalla ristrutturazione di un casolare. I nuovi locali, progettati dall’architetto Adele Ciarrocchi, comprendono dieci stanze per le ospiti (attualmente sei più una suora che effettua il noviziato canonico, provenienti da varie regioni d’Italia, dal Veneto alla Calabria), un auditorium diviso in due zone, la cucina e il refettorio, una biblioteca e una “sala capitolare”.

Nel prossimo futuro i lavori dovrebbero concludersi con la realizzazione di una chiesa e della “foresteria”. Il centro di San Benedetto, come noto, ospita la presidente federale delle Monache Clarisse d’Italia, suor Patrizia Nocitra.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.820 volte, 1 oggi)