MARTINSICURO – Il Partito Democratico di Martinsicuro si prepara in vista delle elezioni regionali: alle primarie che si terranno domenica 19 ottobre la candidata Monica Bovolenta rappresenterà la città, in contrapposizione a Peppino Di Luca (Alba Adriatica), l’altro designato per l’ambito della Val Vibrata. La presentazione ufficiale della candidata, alla presenza della coordinatrice del circolo locale Mariagrazia Facciabene e del capogruppo di opposizione Mauro Paci, è avvenuta nella sede del Pd truentino, inaugurata in via Venezia domenica 12 ottobre alla presenza del segretario regionale del Pd Luciano D’Alfonso.

«La Bovolenta è una figura onorevole sia per competenza che per passione nel perseguire i progetti e le idee del Pd a Martinsicuro – ha affermato la Facciabene -. La nostra città per numero di abitanti è una delle più grandi della Val Vibrata e per questo motivo ci è sembrato giusto proporre una candidata che possa farsi portavoce delle esigenze dei cittadini e che possa essere per loro un punto di riferimento».

«A tal proposito – ha proseguito la Bovolenta – stiamo elaborando diversi progetti da portare avanti a livello locale, che riguardano tematiche molto sentite dai cittadini, come ad esempio scuola e ambiente».

Nello specifico il Pd si propone di porre l’attenzione sugli effetti della riforma Gelmini nei plessi scolastici di Martinsicuro e sulla costituzione del Parco Marino del Piceno a cui dovrebbe aderire anche il Comune truentino. «Abbiamo avuto proprio nei giorni scorsi – ha spiegato la Facciabene – un incontro consultivo con il sindaco di San Benedetto per avere una panoramica dell’attuale situazione. Noi siamo favorevoli alla costituzione del Parco, che sarebbe una notevole risorsa per Martinsicuro. Il Comune però al momento ha posto delle precise condizioni per poter aderire, e ha formulato dei quesiti a cui non è ancora stata data risposta dagli organi sovracomunali. Riteniamo che sia compito del Comune capofila farsi portavoce delle esigenze e delle istanze di tutti gli altri comuni, senza che ognuno debba affrontarli in maniera individuale».

Insomma un gruppo politico che si prefigge di accrescere la partecipazione dei cittadini alle questioni calde della città e che nonostante alcuni screzi tra i suoi componenti avvenuti in passato, ora sembra camminare unito in ritrovato accordo generale.

«Vorrei ribadire – ha concluso Mauro Paci – che a Martinsicuro il Pd è uno e deve andare avanti unito per perseguire gli obiettivi prefissi. Siamo tutti chiamati al senso di responsabilità e bisogna lasciare da parte i personalismi. Vorrei chiarire che la costituzione dell’altro gruppo facente riferimento a “Il tuo domani” è stato strumentalizzato e frainteso: non si contrappone a quello ufficialmente riconosciuto, ma è una realtà che lavora per rendere più forte l’intero Pd. E’ una sorta di gruppo tematico il cui intento era quello di sviluppare alcune questioni legate al mondo giovanile. Ma tutti facciamo parte del Pd, condividiamo le stesse idee e affronteremo in maniera unitaria e in pieno accordo le elezioni regionali».

Per tutta la giornata di domenica 19 ottobre si potranno votare i candidati per le primarie nei gazebo disposti a Martinsicuro in piazza Cavour e a Villa Rosa  in via Filzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 478 volte, 1 oggi)