MARTINSICURO – Il Pd scrive al Pd. E’ ancora scontro tra i due circoli locali del Partito Democratico di Martinsicuro, ossia tra quello che fa riferimento alla coordinatrice Mariagrazia Facciabene, eletta coordinatrice nello scorso mese di maggio dall’assemblea degli associati e quello di più recente costituzione a cui hanno aderito i simpatizzanti del gruppo Il tuo domani, il cui coordinatore è Giuseppe Capriotti.

E proprio Capriotti spiega attraverso una nota la posizione del nuovo circolo all’interno del Pd: «Il Partito Democratico siamo tutti noi. Non occorre ribadire che una votazione ha eletto i vertici locali. Votazione peraltro nemmeno contestata , e senza irregolarità di alcuna sorta».

Capriotti si rivolge quindi direttamente agli esponenti dell’altro circolo locale: «Avete deciso di guardare al passato, accordandovi in maniera trasversale, per dare una continuazione ai vecchi modi di fare politica. E io lo prendo come dato di fatto. Ma non lo approvo. Dopo lunghe chiacchierate, povere di contenuti politici e cariche di contraddizioni, abbiamo avuto il buonsenso di contattare il coordinatore provinciale, Giuseppe Di Luca che una volta ascoltate le nostre ragioni non ha potuto che dare il suo assenso alla nascita di un’altro circolo».

«Il nostro obiettivo – prosegue la nota – è far crescere il Pd a Martinsicuro, fronteggiare politicamente la giunta Di Salvatore e la seconda opposizione in seno al consiglio comunale, ossia Città Attiva. Fare opposizione a tutte quelle azioni che possono precludere un futuro migliore a noi martinsicuresi».

Capriotti infine si schiera in difesa di Mauro Paci, criticato in precedenza dalla Facciabene per aver contribuito alla scissione del gruppo Il tuo domani dal resto del Pd.

«E’ grazie a Mauro – conclude Capriotti – se molti di noi sono ancora qui a portare avanti gli ideali del Partito Democratico a Martinsicuro, specie dopo il 14 luglio 2008, data che ricorderò non solo come anniversario della Bastiglia, ma anche come la scintilla della Sanitopoli abruzzese. Mauro si è caricato di un impegno civico non molto semplice. Dare vita agli ideali del Pd nel nostro territorio e non solo al partito in se stesso. Non ha mai messo in discussione il ruolo da lei svolto, anzi ha sempre cercato un dialogo,come tutti i componenti del nostro circolo. Benvengano i circoli, ma solo se nati per volontà degli elettori, e non degli eletti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 569 volte, 1 oggi)