SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Due giornate di squalifica a capitan Tinazzi (le sconterà nel prossimo campionato) e una multa di mille euro inflitte alla società. Si chiude con due sanzioni la stagione della Sambenedettese.

Il giudice sportivo, ha così motivato le due decisioni: Tinazzi è stato fermato “per comportamento irriguardoso verso l’arbitro”, mentre alla base l’ammenda è da ricondurre alla “indebita presenza nel recinto di gioco di persona non identificata, ma riconducibile alla società, che rivolgeva frasi offensive verso la terna arbitrale, prima di essere allontanata dall’intervento di un addetto federale”.

MARTINA. Intanto la società della Valle d’Itria, che ieri si è rifiutata di scendere in campo contro il Perugia, per protestare contro le decisioni prese di recente dalla Corte di giustizia federale in merito al Lanciano, ha visto infliggersi lo 0-3 a tavolino e un punto di penalizzazione in classifica.
Ma vediamo, nel dettaglio, tutte le decisioni adottate dal giudice sportivo dopo l’ultima giornata (la 34/a) nel girone B di serie C1.

Allenatori

Due giornate

Braglia (Lucchese)

Giocatori

Due giornate

Masini e Morello (Lucchese), Tinazzi (Samb)

Una giornata

Anaclerio (Ancona); Gazzoli (Lucchese), Pacciardi (Crotone), Lanzillotta (Pistoiese), Braca (Sorrento)

Società

Ammende

Lucchese 5.000 euro, Pescara 3.000, Ancona e Lanciano 1.500, Samb e Sangiovannese 1.000, Juve Stabia 800

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 872 volte, 1 oggi)