SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Avete il cuore colpito dalle frecce di Cupido? Allora, da oggi in poi, portate la vostra amata (o amato) in piazza Cesare Battisti, dove nella giornata del 14 febbraio verrà inaugurato il monumento “Vale & Tino” di Marco Lodola: una scultura in plexiglas illuminata internamente dai neon, che, ne siamo certi, diventerà un punto di attrazione cittadino anche in virtù della passeggiata fra le opere di arte moderna che oramai, dal porto e dal lungomare, interessa l’intero centro cittadino, con le opere di Ugo Nespolo, Enrico Baj, Mark Kostabi, Salvo, Paolo Consorti.

L’opera raffigura due innamorati danzanti, nell’atto di baciarsi: verrà accesa per la prima volta giovedì 14 febbraio, alle ore 18, in piazza Cesare Battisti, durante una cerimonia di inaugurazione a cui parteciperà l’artista, Marco Lodola. Al di sotto dell’opera, posta su un basamento semplice, verrà posizionata una cassetta delle poste per innamorati, dove sarà possibile imbucare appassionate lettere d’amore.
Nella festa inaugurale, sulle note delle più romantiche canzoni d’amore, sarà ospite l’attrice Valentina Pace, interprete delle fiction televisive “Un posto al sole”, “La figlia di Elisa – Ritorno a Rivombrosa” e “Carabinieri”, che ha raccolto con entusiasmo l’invito.

Marco Lodola, di origine pavese, è tra i fondatori del movimento del Nuovo Futurismo degli anni ’80, teorizzato dal critico Renato Barilli. Famoso per le sue silhouettes al neon, l’artista utilizza la passionalità del colore puro, l’energia dirompente della luce e soprattutto l’idea pop dell’arte come parte integrante della vita, senza elitarismi e confini arbitrari. Ha collaborato con diversi protagonisti della cultura e dello spettacolo, fra cui scrittori come Aldo Busi e Marco Lodoli e musicisti come Timoria, 883 e Jovanotti. Le sue figure in plexiglass, colorate ed elettriche, sono esposte alle Scuderie del Quirinale di Roma, al Castello Sforzesco a Milano, a Firenze, Bologna, Lione, Vienna, Madrid, Barcellona, Parigi e Amsterdam. A San Remo proprio “Vale & Tino“, la scultura che sarà da domani in piazza Battisti a San Benedetto, è simbolo del concorso a premi Riempitevi di Baci, promosso dal Casinò e collegato al famoso Festival della Canzone Italiana.

Si è instaurato così attraverso le opere di Lodola un legame di collaborazione basato sull’arte e sulla poesia, un raccordo tra la Riviera dei Fiori sanremese e la Riviera delle Palme di San Benedetto del Tronto.

Lo stesso slogan “Riempitevi di baci” sarà inoltre un’etichetta per il vino rosè della Cantina Zaccagnini, e parte dei ricavati dalla vendita verrà devoluta al fondo per le strutture del Comune. Tra le altre iniziative “romantiche” correlate all’evento, il progetto di installare nei pressi della scultura di piazza Battisti una cassetta postale che raccolga lettere d’amore degli innamorati.

La manifestazione organizzata da Luigi Gentile ha il patrocinio del Comune di San Benedetto del Tronto ed è condiviso dal Consorzio Turistico Riviera delle Palme, dell’Assoalbergatori. Lo stesso Gentile ha intenzione di trasformare San Benedetto in una città per gli innamorati, con un grande raduno, in nome dell’amore, da organizzare per l’anno venturo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.198 volte, 1 oggi)