SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domani, venerdì, si farà più chiarezza sui destini di Molinari e Pavone? Risponde il presidente della Samb Gianni Tormenti: «Ci incontreremo e ovviamente parleremo anche del futuro. Arrivati a questo punto è inutile continuare a farlo tramite i giornali. Vedremo se ci sarà la loro disponibilità a restare».
Gli scambi di battute al vetriolo delle ultime settimane, soprattutto quelle uscite dalla bocca del direttore generale, lascerebbero pensare a un epilogo negativo.
Quella di domani sarà comunque una giornata molto intensa per la dirigenza rossoblu: al mattino l’incontro con Francesco Sgobba (ci sarà anche Regalia?), l’emissario del Bari con il quale i fratelli Tormenti vorranno chiarire i contorni della vicenda Desideri, il centrocampista che a fine aprile si è legato ai pugliesi per tre anni.
«Non dubitiamo di nessuno – spiega il numero uno del club di Viale dello Sport – però la cosa è stata portata avanti male, si è sbagliato insieme: ripercorrerne le tappe non potrà che giovare a tutti. Speriamo inoltre che si possa avviare un rapporto di collaborazione». Magari con qualche giocatore di proprietà dei “galletti” dirottati in riva all’Adriatico.
Su Pavone: «Tratteremo separatamente, anche perché sono cose personali, se poi lui vorrà decidere in base a quello che farà Molinari…». L’impressione è che Tormenti vorrebbe confermare il diesse di Barletta, il quale però, dal canto suo, non è intenzionato a «tradire Molinari», che l’estate scorsa lo volle a San Benedetto.
ZAMMUTO Nel pomeriggio di venerdì infine l’atteso summit con i due direttori, che proprio in queste ore stanno facendo ritorno dal Nord Italia, dove hanno cominciato a parlare con le società di appartenenza dei giocatori in comproprietà. Detto già di Diagouraga e Fragiello – Chievo e Bologna sono disposte a lasciarli anche il prossimo anno in Riviera – oggi, giovedì, Pavone e Molinari hanno incontrato la Juve per vagliare la situazione di Zammuto.
«Siamo d’accordo che asseconderemo la volontà del giocatore – taglia corto il diesse rossoblu – Non vogliamo trattenere nessuno per i capelli. Se, come penso, vorrà giocare altrove, sarà libero di farlo».
L’INCONTRO CON IL SINDACO Ennesimo incontro in mattinata tra i fratelli Tormenti e il sindaco Gaspari. Si è parlato, manco a dirlo, della messa a norma dello stadio Riviera delle Palme.
Ma il presidente rossoblu si affretta a puntualizzare: «In concreto non c’è nessuna novità. Aspettiamo il summit con Prefetto e Questore di mercoledì prossimo per capire meglio quali interventi dovremo andare a compiere. Come abbiamo detto più volte comunque l’amministrazione e il sindaco stanno dimostrando ampia disponibilità a risolvere la questione».
Infine una conferma in merito al luogo in cui si recherà in ritiro la Samb edizione 2007-2008. «Non è ancora deciso, anche se per il momento l’ipotesi più probabile è quella che fa capo a Montalto».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.191 volte, 1 oggi)