SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Ho già avvertito il mio procuratore: la mia intenzione è quella di restare a San Benedetto. Mi sono trovato molto bene e poi la città è bellissima. Dovrò parlarne sia con la Samb sia con la Triestina, ma spero di riuscire a sistemare tutto».
Manuel Landaida è già proiettato alla stagione che verrà. Il 31enne difensore argentino, autore di un bel campionato fino a questo momento, vorrebbe continuare a vestire il rossoblu. Il giocatore, giunto in Riviera in prestito (gratuito) dalla Triestina a fine agosto per volere di mister Calori – l’annuncio del suo ingaggio venne dato al termine della partita di Coppa Italia di C contro il Foligno – è legato al club alabardato fino al giugno 2008.
Quella di Landaida è una delle tante situazioni da risolvere in casa Samb. Lo stesso difensore sudamericano ammette: «Siamo quasi tutti in prestito, la società dovrà fare un grande sforzo per far restare molto giocatori. Sarebbe un peccato però. Sono d’accordo con Ugolotti, con pochi innesti si potrebbe a fare qualcosa in più della salvezza».
Per quest’anno è ormai fatta. «Però non c’è ancora la certezza matematica – replica il capitano rossoblu – dobbiamo giocare fino alla fine per raggiungere l’obiettivo. Siamo molto contenti per come è andata sabato scorso contro il Ravenna, siamo stati bravi a ribaltare il risultato per due volte».
Dopo un inizio difficile contro la Juve Stabia la Samb avrà la possibilità di alimentare il sogno del settimo posto. Quasi un miracolo…
«Ci ho sempre creduto, nonostante in avvio di stagione abbiamo avuto delle difficoltà. Siamo migliorati piano piano, grazie al lavoro, agli allenamenti. Io leader? Cero solo di dare meglio in settimana e durante la partita».
Al Riviera sarà ospite una Juve Stabia in serie positiva da quindici turni.
«Tutte le partite sono difficili, lo stesso Giulianova ci aveva saputo mettere in difficoltà. Il nostro prossimo avversario è una buona squadra, il fatto che non perdono da tanto tempo vorrà pur dire qualcosa. Noi d’altro canto dovremo continuare a fare punti, poi vediamo se riusciremo ad avvicinarci alle zone d’alta classifica».
BORSINO Prosegue senza intoppi la preparazione della comitiva rossoblu in vista del posticipo serale contro la Juve Stabia: hanno ripreso a pieno regime sia Zammuto sia Grillo, mentre è ancora al palo Tripoli, il quale quasi certamente, a causa del noto problema al ginocchio destro, beneficerà ancora di qualche altro giorno di riposo.
Infine è tornato da Coverciano Desideri, reduce dall’allenamento di selezione con la Nazionale Universitaria.
Domani, venerdì, la Samb si allenerà a partire dalle ore 19.30: al Riviera è in programma l’amichevole in famiglia per fare le prove generale in vista della partita contro le “vespe” campane.
LA SQUADRA A VILLA ROSA Vernedì pomeriggio, alle ore 17, la squadra sarà al “Globo” di Villa Rosa per firmare autografi ai tifosi. A chi interverrà verrà regalato il poster della formazione rossoblu.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 763 volte, 1 oggi)