PORTO SANT’ELPIDIO – Quando una manifestazione raggiunge un traguardo invidiabile come quello delle 33 edizioni del Trofeo Giuseppe Ricci, allora è il segno che, ormai, è diventata un vero e proprio evento. Per lo sport nazionale e per tutto il territorio che la ospita.
Organizzata dalla Podistica Moretti Corva di Porto Sant’Elpidio, sotto la regia del presidente Fausto Chioni, la gara si caratterizza, anche quest’anno, per una partecipazione internazionale tecnicamente e qualitativamente elevatissima. Al via, infatti, ci sarà anche il campione olimpico di Atene 2004, Stefano Baldini che approda, così, sul circuito del lungomare di Via Trieste, per cercare di scrivere, ancora una volta, il suo nome nell’albo d’oro del Trofeo Ricci.
E sabato 22, alle ore 22, a darsi battaglia sui 10.000 metri del percorso, ci saranno anche i top-runners di cinque nazioni: Kenia, Uganda, Marocco, Etiopia e Burundi. Ma Baldini non sarà certo l’unico big del running italiano.
Insieme a lui, infatti, i dodici giri del circuito vedranno protagonisti anche l’azzurro Ruggero Pertile, Matteo Palumbo, Giovanni Ruggero, Vincenzo D’Asaro e il marchigiano, recente medaglia di bronzo dei 10.000 m agli Assoluti di Torino, Denis Curzi. A rendere ancora più spettacolare la gara sarà, inoltre, anche la suggestiva ambientazione in notturna, in un sabato sera che promette davvero emozioni a non finire.
A fare da anteprima alla manifestazione saranno, a partire dalle ore 20.30, le gare riservate al settore giovanile con in pista le categorie esordienti, ragazzi, cadetti e allievi.
Domani alle 22, invece, alla vigilia dell’evento, Stefano Baldini, nel contesto della cerimonia di presentazione della gara sul lungomare di Porto Sant’Elpidio, saluterà la stampa, gli atleti e i tantissimi tifosi che non vorranno mancare di far sentire tutto il loro entusiasmo al campione azzurro di maratona.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 349 volte, 1 oggi)