SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un noto pregiudicato sambenedettese, il trentatreenne Luigi C., è stato arrestato sabato intorno alle 22 dagli uomini del commissariato di Polizia di San Benedetto nei pressi della rotonda di Porto d’Ascoli. Era in possesso di 12 grammi di eroina, divisi in 48 dosi, per un valore complessivo di 1.200 euro. Ma gli agenti gli hanno trovato addosso anche un coltello a serramanico, con una lama di ben 24 centimetri e una torcia elettrica nel manico. Quest’ultimo particolare fa pensare che l’arma venisse usata per forzare serrature e realizzare furti.
L’uomo era a bordo di un motorino e cercava di raggiungere alcuni tossicodipendenti alla Rotonda, già notati dagli uomini del commissario Marco Fischetto. Fermato per un controllo, Luigi C. ha tentato di fuggire, ma ha fatto poca strada, perché è stato subito bloccato da alcuni agenti in borghese e tradotto nel carcere di Marino del Tronto. Avendo assistito alla scena i tossicodipendenti si sono dispersi nelle vie laterali.
Il Gip Alessandra Panichi ha convalidato l’arresto e disposto, fino allo svolgimento del processo, il divieto di uscire di casa dalle 20 alle 7, onde consentire all’arrestato di potersi recare al lavoro. Dati i precedenti, si pensa che in caso di condanna l’uomo dovrà iniziare a scontare la pena in carcere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 657 volte, 1 oggi)