SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tempo permettendo, il vescovo Gervasio Gestori accompagna oggi, mercoledì 25 gennaio, i ragazzi del liceo classico Leopardi (comprese le sezioni di Montalto e Cupra, per un totale di circa 600 ragazzi) all’udienza del papa, ed ha preannunciato che gli chiederà di visitare San Benedetto.
L’annuncio è stato dato dallo stesso mons. Gestori durante la festa del giornalista che si è svolta ieri pomeriggio a partire dalle 18 al centro Biancazzurro, con la messa e il messaggio alla categoria. E non era l’unica notizia. Sabato 28 gennaio, infatti, verrà inaugurata la nuova mensa della Caritas in zona Ponterotto (potrà ospitare fino a 120 persone), in sostituzione di quella di via Giovanni XXIII. Nella nuova sede troverà spazio anche un piccolo poliambulatorio, grazie alla collaborazione di alcuni medici che hanno messo volontariamente a disposizione la propria opera.
La festa del giornalista è ormai un appuntamento tradizionale e si celebra ogni anno il 24 gennaio, nel giorno dedicato a San Francesco di Sales, patrono della categoria. Rivolgendosi ai giornalisti il vescovo ha ricordato l’importanza di una professione che “può educare e potrebbe diseducare?. Ma si è anche confrontato con loro, manifestando la sua ammirazione per questa professione e paragonando la responsabilità nei confronti di chi ascolta un’omelia a quella del giornalista che si rivolge ad un vasto pubblico di lettori o telespettatori.
Novità sono state annunciate anche per quanto riguarda i Musei Sistini, dalla responsabile Paola Di Girolami (assessore alla cultura del comune di Cupra Marittima). La Fondazione Carifermo entra tra i finanziatori dei restauri e dei musei del circuito, dislocati in otto comuni.
Il reliquario di Sisto V consente ancora una volta ai Musei Sistini di avere importanti prestiti. Dopo quelli dal Louvre e dal museo Cluny nel 2004, il reliquario permette ora uno scambio con Fabriano (dove si sta preparando una mostra su Gentile da Fabriano), permettendo così l’allestimento della mostra di sculture lignee intitolata “Sacri legni?, di prossima apertura a Montalto.
Il 22 aprile verrà invece aperto il Museo Sistino di Ripatransone, con catalogo ancora una volta affidato alla casa editrice Nardini. Ad agosto sarà poi la volta di un Museo Sistino a Montemonaco. Nuovi allestimenti, invece, a Rotella e Monteprandone (trasferimento all’interno del convento di Santa Maria delle Grazie e San Giacomo della Marca).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 501 volte, 1 oggi)