SAN BENEDETTO DEL TRONTO ‚Äď Si arricchisce ancora l‚Äôarchivio rossobl√Ļ per gli amanti della Sambenedettese e della sua storia. Sabato prossimo, in edicola con ‚ÄúSambenedetto Oggi‚Ä?, ampio spazio sar√† dedicato a Maurizio Simonato, indiscusso protagonista dell‚Äôera Bergamasco e parte della fenomenale coppia di attacco Simonato-Chimenti, che delizi√≤ il pubblico sambenedettese alla met√† degli anni Settanta.
Simonato ripercorrer√† la storia della sua carriera dagli esordi a Treviso fino al periodo come allenatore. Logico che comunque la parte pi√Ļ interessante dell‚Äôintervista riguardi il periodo sambenedettese (ben cinque anni), che coincise con l‚Äôepopea dei Bergamasco-boys, la conquista della Serie B nel 1973-74, il rapporto con il pubblico sambenedettese, la simbiosi naturale con il re dei bomber rossobl√Ļ, Francesco Chimenti, e alcune chicche relative a mister Bergamasco.
Riportiamo di seguito un’anticipazione relativa…ad un caso di attualità. Abbiamo chiesto infatti a Simonato una sua opinione su chi si lamenta del fuoriclasse honduregno Julio Cesar Leon, e la risposta, oltre che, per alcuni aspetti, ovvia, è anche sorprendente: passano gli anni, cambia il calcio, ma alla fine le polemiche sono sempre le stesse.
‚ÄúLeon √® un fenomeno ‚Äď dice Simonato ‚Äď ma ai giocatori come lui capita di essere fischiati. Domenica per un tempo non ha combinato nulla, poi ci ha fatto vincere la partita.‚Ä?
‚ÄúAnch‚Äôio venivo fischiato a San Benedetto, trent‚Äôanni fa! ‚Äď sorride, ora, il ‚ÄúSimo‚Ä? – La tifoseria era divisa in due: purtroppo il classico numero dieci porta sempre divisione fra i tifosi: magari scompare dalla partita, sbaglia dieci passaggi, poi si sveglia e ti fa vincere la gara. √ą successo con Rivera, Mazzola, Baggio‚Ķ‚Ä?
‚ÄúRicordo una sfida interna con la Torres ‚Äď dice ‚Äď Vincemmo 2-0 e segnai una doppietta. Tuttavia c‚Äôerano tifosi, in tribuna, che mi fischiavano. Allora, dopo il secondo gol, mi avvicinai alla tribuna, come per sfidare i contestatori. Poi ci assegnarono anche un rigore, e quelli che erano dalla mia parte cominciarono ad intonare il mio nome perch√© volevano che lo calciassi io. Signorilmente, declinai‚Ķ‚Ä?

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 900 volte, 1 oggi)