GROTTAMMARE – Anche l’Amministrazione Comunale di Grottammare ha aderito all’iniziativa della domenica ecologica. Domenica 17 aprile, infatti, dalle ore 10 alle 18, è prevista la limitazione alla circolazione a tutti gli autoveicoli e motoveicoli nell’intero territorio comunale, ad eccezione della A14, della strada provinciale Cuprense e della Valtesino, oltre che per i tratti compresi all’interno del centro abitato, vale a dire a partire dalla zona Oasi per la Cuprense e dall’incrocio con la bretella autostradale per la Valtesino.
Si tratta di una iniziativa che, per la prima volta, si svolge su un’area “metropolitana?, che comprende cioè, oltre a Grottammare, i centri di Acquaviva Picena, Campofilone, Massignano, Monteprandone e San Benedetto del Tronto. Lo scopo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare le popolazioni locali ad un uso corretto dei mezzi di trasporto, e in particolare a ridurre il problema delle polveri sottili (PM10), che stanno creando non pochi problemi di inquinamento lungo la SS16.
Non si tratta tuttavia di un blocco totale del traffico, in quanto i veicoli meno inquinanti (?euro 4? per gli autoveicoli, “euro 2? per i motoveicoli, veicoli con “bollino blu? e auto con almeno tre passeggeri) potranno circolare liberamente. Interessante ci sembra in particolare l’idea di permettere il transito ai veicoli con più di tre occupanti: in questo modo si potrebbe ridurre il traffico del 50% anche nei giorni feriali, con tanto di risparmio in termini di code, rumore, inquinamento e, perché no, costi del carburante.
Per ulteriori informazioni, ci si può rivolgere all’ufficio Tutela ambientale (0735.739204), al comando della Polizia municipale (0735.736375) o navigare all’interno del sito ufficiale del Comune (www.comune.grottammare.ap.it). E’ auspicabile, tuttavia, che i cittadini interpretino tale iniziativa nello spirito di sostenere le buone pratiche di sviluppo sostenibile e magari, se le condizioni meteo lo permetteranno, di approfittare per piacevoli passeggiate e biciclettate in tutta la “Riviera delle Palme?. L’occasione, infatti, si presta per riflettere sul fatto che, molto spesso, si potrebbe evitare l’utilizzo dei veicoli a motori per i piccoli spostamenti urbani o di mezzi alternativi per i viaggi più lunghi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 869 volte, 1 oggi)