SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Finalmente si torna in campo: la decisione di sospendere nuovamente i campionati, adottata la scorsa settimana del Comitato Regionale Marchigiano, ha spiazzato un po’ tutti gli addetti ai lavoro e non, già pronti nel disputare le relative gare. Gli strascichi dell’abbondante nevica di circa due settimane fa hanno indotto a prendere una decisione che se poteva aver qualche senso per i campionati dilettantistici di calcio a 11, sicuramente non lo aveva per quelli di calcio a 5. Senza poi parlare dei tempi con i quali è stata data comunicazione della decisione: neanche 24 ore prima della disputa dei match (almeno per le formazioni di calcio a 5 che giocano il venerdì sera). Onestamente, dato che le condizioni meteorologiche erano chiare e non avevano subito peggioramenti, il suddetto provvedimento poteva essere adottato in tempi più brevi e non, come si suol dire, all’ultimo momento.
La Federazione regionale si è comunque già adoperata nel fissare le date di recupero dei campionati: per il calcio a 5 la quarta e la quinta giornata verranno recuperate rispettivamente mercoledì 16 febbraio e mercoledì 2 marzo, salvo eventuali richieste specifiche di ciascuna società.
Nel frattempo, è alle porte la sesta giornata dei campionati sia di C1 che di C2. La Tecno Riviera delle Palme farà visita all’ostico Futsal Macerata che all’andata strapazzò i rossoblù. I maceratesi si trovano in piena zona play-off e sono una delle formazioni più quadrate del girone. Insomma…non sarà facile ma mister Aureli può contare su tutta la rosa (tranne lo squalificato Spina): in effetti la pausa è servita per recuperare gli infortunati Arcangelo Grossi e Norberto Sgrilli.
Derby infuocato invece per il Futsal Grottammare che ospita il Fermo Grande Toro: la lunga pausa sarà servita ai bianco-azzurri per digerire il boccone amaro della sconfitta del derby contro la Tecno ed ora sono chiamati ad un pronto riscatto, sulla carta non difficile.
In serie C2, la SBT F.C. ospita il Futsal Porto San Giorgio, formazione che, partita con il piede sbagliato, ora sembra aver ripreso la retta via attestandosi in una zona tranquilla della classifica. Come detto più volte, se si vuole avere una benché minima speranza di salvezza occorre conquistare l’intera posta in palio: il Futsal è una buona formazione con alcune individualità interessanti di esperienza e sicuramente i sambenedettesi dovranno sudare le proverbiali sette camicie.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 367 volte, 1 oggi)