SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giovanni Pompei è da ieri ufficialmente un giocatore della Samb Calcio. Come spiega il consulente della Samb Remo Croci, Pompei vantava numerose richieste anche “da club di serie superiore, ma l’amicizia che lega D’Ippolito e me al procuratore Alberto Faccini, ex attaccante della Samb, oltre il fatto che Pompei è di San Benedetto, hanno facilitato l’arrivo dell’attaccante alla Samb.?
L’attaccante della Samb, dopo due anni tormentati a Taranto, ha spiegato che “qui a San Benedetto spero di trovare un ambiente migliore, adesso la società è cambiata, è composta da persone serie. Riguardo la mia posizione, posso giocare indifferentemente da seconda punta o come esterno d’attacco, ruolo quest’ultimo che ho ricoperto nei due anni di Taranto.?
Pompei, sambenedettese doc (il cognome non ammette repliche), indosserà per la prima volta la maglia rossoblù. “Sono sicuramente emozionato, e sarà così nelle ore precedenti alla partita perché qui gioco davanti alla mia gente. Poi però, sono convinto che una volta in campo darò tutto quello che ho dentro. Cercherò di aiutare la società a raggiungere gli obiettivi preventivati, e cioè quello della salvezza in questo campionato.?
Vincenzo D’Ippolito, factotum della Samb in questo frenetico periodo, ha spiegato: “Pompei è piaciuto molto all’allenatore Ballardini, è un ragazzo che ha gli stimoli giusti e si è già integrato con il resto del gruppo. Con lui la Samb si è impegnata per un anno, anche se c’è un accordo verbale per prolungare la collaborazione nel caso che tutto si evolva come speriamo. Lo abbiamo scelto anche perché è un sambenedettese, e questa società resta aperta agli apporti dei sambenedettesi sotto qualunque forma. Pompei giocherà regolarmente domenica prossima contro il Giulianova, perché il contratto è stato depositato ieri a Firenze.? D’Ippolito svela anche un piccolo retroscena: “Conosco Pompei da quando era nella Primavera dell’Ascoli, perché lo consideravo un ragazzo interessante e cercai di diventare il suo procuratore.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 631 volte, 1 oggi)