NOTE: giornata assolata, prato in discrete condizioni, discreta affluenza del pubblico. Presente in tribuna l’ex giocatore della Samb Roberto Corradi e l’allenatore del Catanzaro Braglia. In Curva Sud presenti circa venti tifosi del Benevento. Fortissimo l’incitamento iniziale della Curva Rossoblù. Anche oggi

PRIMO TEMPO.
4’ Parte bene il Benevento: su un rimpallo seguente un tiro di D’Aniello la palla arriva a Di Nardo che, lesto, si inserisce in area di rigore: Cottini è bravo a sbarrargli la strada. Subito dopo Bruno prova il tiro dalla distanza, il pallone termina a lato.
6’ Lancio al volo di Martusciello, incursione di Zerbini che viene fermato grazie ad un retropassaggio fatto con i piedi: il portiere Lotti blocca con le mani, per l’arbitro è incredibilmente regolare.
17’ Molino si gira bene dal limite dell’area e scaglia un forte tiro con il sinistro, palla a lato.
18’ Grande lancio centrale di Martusciello, Zerbini scatta e si libera di Colletto, arriva solo di fronte a Lotti ma il suo tiro è debole e centrale, parato.
19’ Pressione della Samb, ma il tutto si risolve in una sequenza di calci d’angolo e punizioni laterali.
31’ Lancio in profondità per Di Nardo, Taccucci in scivolata cerca di anticiparlo al momento dell’ingresso in area di rigore, vicino al vertice destro. Per l’arbitro è rigore nonostante le proteste dei giocatori. Sulla palla va Molino che calcia alla destra di Aprea. L’arbitro fa ripetere per una finta di Molino al momento della battuta. Molino segna ancora, ma anche stavolta commette una finta, ancora più evidente, al momento di calciare. Ma il Benevento è in vantaggio.
34’ Tiro di Cerchia, Aprea blocca a terra senza problemi.
43’ Tiro di Di Nardo dal vertice sinistro dell’area di rigore, Aprea blocca a terra.
45’ Fallo laterale di Hilario, Scandurra spizzica di testa e Bifini, al limite dell’area piccola, corregge in porta: la palla sfiora il palo con Lotti battuto.
2 minuti di recupero.

SECONDO TEMPO
7’ Scandurra verticalizza per Bifini, Lotti smanaccia in angolo l’assist ed elude l’intervento di Bifini.
13’ Punizione di Bifini dalla destra, Scandurra devia di testa ma la palla termina di poco a lato.
14’ Incredibile: cross di D’Aniello, la palla colpisce l’incrocio dei pali e rientra in campo dove Di Nardo ribatte a colpo sicuro: ma Aprea salva d’istinto con il piede.
18’ Zerbini difende caparbiamente il pallone in mezzo alla difesa e passa la palla all’accorrente Scandurra: fortissimo rasoterra che sfiora il palo.
19’ contropiede del Benevento, Cottini ferma Di Nardo fallosamente. L’arbitro lo espelle direttamente, valutando il fallo da ultimo uomo e commettendo un altro grave errore. Sulla punizione seguente Menolascina indovina il gol della domenica, infilando il pallone sul “sette? alla sinistra di Aprea, incolpevole.
35’ Il Benevento ha vita facile: tra scelte arbitrali sbagliate, la contestazione della tifoseria nei confronti del tecnico Trillini e della società, Di Nardo si presenta solo davanti ad Aprea che è bravissimo a chiudere lo specchio della porta e deviare in angolo.
42’ Punizione di Hilario, testa di Martusciello, palla di poco a lato: la Samb non ha neanche fortuna.
6 minuti di recupero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 119 volte, 1 oggi)