Un bambino di Force è ricoverato all’Ospedale Salesi di Ancona dopo che gli è stata diagnosticata una malattia terribile, la meningite batterica, malattia molto spesso letale e a forte rischio di contagio, specie tra i bambini.

Il fatto è accaduto a Force, in provincia di Ascoli, nella nottata dello scorso lunedì: il bambino ha improvvisamente manifestato conati di vomito e febbre alta. I genitori, temendo un attacco influenzale, gli hanno somministrato un farmaco antifluenzale, ma questo non ha avuto alcun effetto. A quel punto, alle prime ore del mattino, lo hanno condotto all’ospedale Murri di Fermo, dove lavora il pediatra del bambino, il Dr. Caferri. Purtroppo la situazione è degenerata nel giro di brevissimo tempo: i medici del Pronto Soccorso si sono subito accorti della gravità del caso e, senza indugio, hanno immediatamente provveduto ad intubarlo e sottoporlo alla Tac.

Immediata è stata la decisione di trasferire il bimbo all’ospedale dei bambini “Salesi” di Ancona, dove purtroppo il piccolo è arrivato già in stato di coma. Sino a ieri sera tutti i tentativi, da parte dei medici dell’ospedale dorico, di farlo uscire dal coma, non hanno avuto effetti positivi e le condizioni del piccolo rimangono stazionarie.

La notizia ha fatto immediatamente il giro di Force e l’intera cittadina si è stretta attorno ai genitori del piccolo, che temono di perdere in questo modo terribile il loro unico figlio. Molto forti sono anche le preoccupazioni per il rischio di contagio che la meningite batterica solitamente porta con sé. Il bambino malato frequenta infatti la Quarta Elementare e probabilmente sarà effettuata un’indagine epidemiologica tra quanti hanno avuti contatti con il bimbo malato nei giorni immediatamente precedenti al manifestarsi della malattia. Al momento la situazione è ancora molto incerta, anche perché non sono ancora note le cause che hanno determinato l’insorgere della malattia.

Non è la prima volta, purtroppo, che la sfortuna si accanisce sulla cittadina di Force. Appena un anno fa una bambina di soli undici anni, Eleonora Tidei, morì a causa di un ictus cerebrale improvviso. Il ricordo di quella brutta vicenda è ancora molto forte e, sinceramente, speriamo non sia ravvivato da un cattivo epilogo di questo triste fatto di cronaca.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 194 volte, 1 oggi)