PORTO SAN GIORGIO – Giovane ubriaco insulta i soccorritori del 118 e aggredisce fisicamente un carabiniere, poi danneggia volontariamente un climatizzatore della Stazione CC: arrestato dagli uomini dell’Arma di Fermo. Segue il comunicato:

«Nei giorni scorsi, a Fermo, i militari della dipendente Sezione Radiomobile hanno tratto in arresto in flagranza un giovane nato in Lituania, classe 1998, pregiudicato, per i reati di violenza o minaccia a pubblico ufficiale, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento.

I Carabinieri erano intervenuti a Porto San Giorgio (FM) su segnalazione di un privato cittadino riguardante la presenza del giovane disteso a terra. All’arrivo, insieme al personale sanitario del 118, i militari hanno cercato di stabilire un contatto con il giovane, ma questi ha iniziato a proferire frasi offensive verso gli operanti. In seguito, rifiutandosi di fornire i documenti di riconoscimento e manifestando evidente stato di agitazione, verosimilmente correlato all’abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti, il giovane ha iniziato a opporre resistenza fisica, colpendo uno dei Carabinieri con calci e pugni alla spalla e alla gamba.

Gli operanti hanno infine immobilizzato il giovane, conducendolo presso gli uffici della Stazione CC di Fermo, dove ha danneggiato volontariamente un impianto di climatizzazione. Dopo le formalità di rito, il giovane è stato dichiarato in stato di arresto e trattenuto in custodia presso la camera di sicurezza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente. Il militare aggredito è stato sottoposto a cure mediche presso l’ospedale di Fermo, venendo poi dimesso con prognosi di 5 giorni. Il Comando Provinciale dei Carabinieri di Fermo rimane impegnato nella lotta contro ogni forma di illegalità a tutela della comunità. I cittadini sono invitati a segnalare eventuali illeciti al numero di emergenza 112 o presso le sedi dei Comandi Stazione sul territorio, partecipando così attivamente alla sicurezza».