SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Asserire che la viabilità sambenedettese non sia vivibile non è cosa nuova. Chiunque avrà affrontato l’argomento almeno una volta, per sbaglio o volontà.

Noto è anche il fatto che la questione non ha durata stagionale. A San Benedetto la circolazione dei veicoli è ridotta in efficienza e funzionalità. D’estate la situazione peggiora con l’arrivo dei turisti e con l’apertura di nuovi cantieri. L’estate è spesso stagione prediletta per avviare nuovi lavori.

Da sottolineare anche il fatto che scegliere di usare un mezzo diverso dalla macchina non è una soluzione efficace. Nel presente caso, infatti, i lavori stanno riguardando il tratto di pista ciclabile in via Cristoforo Colombo. Come si può pensare che ricorrere alla bici sia la mossa giusta quando le bici non hanno di dove passare?

In piena stagione estiva, la già claudicante viabilità viene ulteriormente ferita da decisioni opinabili, la convivenza dei mezzi fra gli stessi e con la strada è continuamente messa a dura prova. Va sottolineato che il tutto ricade e influenza anche la quotidianità del pedone che può facilmente ritrovarsi in situazione problematiche. La Riviera delle Palme è anche questo. Fino a quando le sue bellezze riusciranno ad avere la meglio sulle sue evidenti criticità?