SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di seguito una nota stampa, giunta in redazione il 7 dicembre, dalla Questura di Ascoli Piceno.

Si comunica che nel primo pomeriggio del 2 Dicembre scorso, personale della Polizia di Stato del Commissariato di San Benedetto, nell’ambito di servizi volti al contrasto della diffusione di sostanze stupefacenti in prossimità degli istituti di istruzione, effettuava un servizio di appostamento nei pressi dell’uscita di un istituto scolastico superiore ubicato nella zona nord della città.

Monitorando il flusso dei ragazzi in uscita dall’istituto, gli agenti notavano una nutrita schiera di giovanissimi dirigersi in un parco adiacente alla scuola creando un capannello intorno ad una ragazza in sella ad uno scooter. Presumendo che fosse in atto un’attività di cessione o comunque di consumo di gruppo di sostanze stupefacenti, i poliziotti impegnati nel servizio accorrevano in loco e bloccavano alcuni ragazzi tra la cui una giovane in sella al motociclo.

La stessa, appena sedicenne, studentessa dell’istituto scolastico in argomento, veniva trovata in possesso di un piccolo quantitativo di hashish, ed anche gli altri due ragazzi appena maggiorenni, detenevano modici quantitativi di cocaina e marijuana destinati ad uso personale.

I tre giovani venivano accompagnati in Commissariato per le formalità di rito procedendosi nei loro confronti alla contestazione amministrativa con sequestro della sostanza rinvenuta. Si procedeva al ritiro immediato del patentino di guida in possesso della ragazza minorenne riaffidata nella circostanza alla madre intervenuta sul posto su richiesta degli agenti.

I tre venivano quindi segnalati agli Uffici della Prefettura di Ascoli Piceno competente per l’adozione dei provvedimenti amministrativi del caso.