SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “E’ sempre un bello spettacolo l’allestimento di un set cinematografico: per la confusione positiva che crea in città, per l’attenzione che sempre suscita il cinema e chi ci lavora e per il fascino dei protagonisti, specie se noti e carismatici. Ancora più piacevole è vedere oggi il Cinema in azione, in questi tempi di blocco e restrizioni”.

Così, tramite nota sui Social l’8 marzo, Fondazione Marche Cultura commenta le riprese di questi giorni a San Benedetto. Oggi ciak al chiuso, in un’abitazione privata a causa anche del maltempo.

“I primi ciak di ‘Digitare il Codice Segreto’, il nuovo film per la Tv che Pepito Produzioni di Agostino Saccà ha iniziato a girare giovedì 4 marzo a San Benedetto del Tronto non potevano mancare di attirare l’attenzione e l’affettuosa curiosità di cittadini e giornalisti. Nonostante qualche ombrello aperto per le minacce di pioggia, i sambenedettesi non hanno mancato di far sentire la propria presenza – si legge nella nota di Fondazione Marche Cultura – Già nei giorni precedenti la lunga fila delle comparse in attesa per il casting (regolarmente distanziate e protette, come i protocolli richiedono) e quell’assembramento di tecnologia, arte e artigianato che rendono magico ‘fare Cinema’ avevano occupato il centro della cittadina. Ma a fare la differenza è stato certamente l’arrivo a San Benedetto di Neri Marcoré, che qui “gioca in casa” non solo perché vicino alla sua nativa Porto Sant’Elpidio, ma perché per la stessa serie Tv ‘Purché tutto finisca bene’ in cui sarà presentato anche questo film, era già stato protagonista altre volte”.

Da Fondazione Marche Cultura aggiungono: “In questo clima di felici ritorni (anche per il regista Fabrizio Costa, che a San Benedetto ha già girato la fiction Tv Scomparsa) si è aggiunta Paola Minaccioni anche lei di ritorno nelle Marche dove nel 2013, ad Ancona e nel Parco del Conero aveva interpretato il frizzante ruolo di infermiera di una casa di Cura ‘particolare’ per ambientare la quale, in quell’occasione, era stato scelto l’Hotel Excelsior La Fonte di Portonovo nella divertente commedia ‘Niente può fermarci’ di Luigi Cecinelli che anche in quel caso ha visto al lavoro un gruppo indimenticabile di attori, da Gerard Depardieu a Massimo Ghini, Gian Marco Tognazzi, Serena Autieri e altri ancora”.

“Marche Film Commission – si legge nella nota – che da anni cura con passione le opportunità di valorizzazione del territorio attraverso film e serie Tv, non nasconde la propria soddisfazione per l’occasione di ripartenza costituita da questa produzione”.

“Forse non è ancora tempo di turismo, ma certo è sempre tempo di Cinema è del suo straordinario modo di promuovere, far conoscere ed amare un territorio con tutte le sue caratteristiche ed opportunità” concludono da Fondazione Marche Cultura.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.