SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Né lista, né partito, né associazione. Così si definiscono gli autoconvocati di “Miranda – Laboratorio di politica e partecipazione“, che si sono incontrati nella sede dell’Associazione Pescatori di San Benedetto. Una sessantina i presenti, mediamente giovani e mediamente provenienti dall’area culturale della sinistra. Più o meno senza rappresentanza.

Dopo l’intervento di apertura di Marco Giobbi, si sono susseguiti Mario Di Vito, Francesca Huda, la consigliera comunale di Articolo Uno Flavia Mandrelli, l’esponente della Cgil Daniele Lanni e via via altri.

Presenti, tuttavia, anche i volti più noti della sinistra o centrosinistra sambenedettese, tra cui gli ex sindaco Paolo Perazzoli e Giovanni Gaspari, ma anche il segretario provinciale del Partito Democratico Matteo Terrani, il segretario di circolo del Pd sambenedettese Roberto Giobbi.

Le elezioni comunali sono prossime (si vota nel 2021), e bisognerà capire se e in che modo Miranda evolverà.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.