di Giulia Massetti

GROTTAMMARE – Degrado, buio e incuranza. Questi gli aggettivi attribuiti al Sottopasso di Via Ascolani  lungo la Strada Ascolana Adriatica. A esporre la problematica è Alessandra Manigrasso, consigliere comunale del M5S: la quale chiede che venga illuminato e pulito sistematicamente e ipotizza l’introduzione di apposite telecamere all’ingresso, al centro e all’uscita del tunnel.

“Il sottopassaggio deve essere reso fruibile dai cittadini, in particolare dagli scolari che lo utilizzano per raggiungere la scuola” afferma Manigrasso. La quale ha anche raccolto la testimonianza di un residente il quale sostiene che sarebbe meglio chiudere il sottopasso alle 19 di sera e riaprirlo alle 6.30.

Altre lamentele evidenziate da Manigrasso sono la centralina dell’elettricità aperta con fili staccati che “rende impossibile l’illuminazione, le pareti sporche con scritte di ogni genere, il cattivo odore” e talvolta il ritrovamento di siringhe.

“Non rendere meglio fruibile questo sottopasso sottintende a negligenza e miope visione dei bisogni più elementari dei cittadini” conclude.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.