ROMA – Sono stati definiti 11 contratti di affidamento ad aziende e raggruppamenti di imprese, per la maggior parte italiane, per la fornitura di banchi tradizionali e di sedute innovative comunque singoli, dopo il bando di gara indetto dal Commissario per l’Emergenza Domenico Arcuri, per la fornitura di un massimo circa 2,5 milioni banchi – tra cui quelli di nuova generazione – in vista dell’inizio dell’anno scolastico. La consegna è prevista entro il 12 settembre. Al bando avevano partecipato 14 aziende, tra quelle italiane e straniere.

“I nuovi banchi prodotti dalle 11 imprese saranno consegnati a partire dai primi giorni di settembre e fino al mese di ottobre la distribuzione dei banchi nei diversi istituti avverrà secondo una programmazione nazionale e una tempistica che terrà conto delle effettive priorità scolastiche e sanitarie dei vari territori, garantendo in tal modo il normale avvio dell’anno scolastico. Lo smaltimento dei banchi sostituiti avverrà secondo le modalità ordinarie, in accordo con Comuni e Province – si legge in una nota dell’Ansa nazionale – In vista dell’inizio del nuovo anno scolastico è previsto uno screening preventivo tramite 2 milioni di test sierologici volontari e gratuiti per insegnanti e personale non docente di tutte le scuole, la distribuzione gratuita di 11 milioni di mascherine chirurgiche e di almeno 50 mila litri di gel igienizzante al giorno”.

E’ quanto si apprende dal Commissario per l’Emergenza, Domenico Arcuri.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.