GROTTAMMARE – Tensione, il 14 maggio, lungo la Riviera per un uomo che si era chiuso nella propria abitazione facendo temere gesti avventati per la sua incolumità ma anche di quella dei vicini.

E’ accaduto nel primo pomeriggio a Grottammare, in via Ancona: un 40enne, è stato colto da una sorta di raptus e si è barricato in casa dove convive con la madre, assente in quel momento. Doveva sottoporsi a dei controlli sanitari ma si era rifiutato, chiudendosi appunto dentro l’abitazione senza voler interagire con altri.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri locali e della Compagnia di San Benedetto ma anche da Ascoli. In ausilio la Polizia Municipale. Sul luogo sono stati fatti giungere i pompieri sambenedettesi che per precauzione hanno staccato gas e luce nella palazzina interessata. Si temeva, infatti, qualche gesto avventato da parte del 40enne.

Dopo due ore di “negoziazione”, l’uomo ha deciso di consegnarsi ai sanitari del 118 per sottoporsi al Tso.

Per fortuna, quindi, nessuna conseguenza a persone: apprensione a parte.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.