GROTTAMMARE – La città di Grottammare ha istituito un Fondo di solidarietà comunale straordinario per sostenere le necessità di chi è maggiormente colpito dalla crisi economica determinata dalla pandemia da Coronavirus.

La voce “Emergenza alimentare” è stata inserita tra i capitoli della spesa pubblica con una variazione urgente del bilancio in esercizio provvisorio, approvata dalla giunta comunale martedì scorso. 

Il fondo sarà alimentato dalle donazioni private che perverranno all’iban del Comune.

L’iniziativa nasce dalla consapevolezza che la situazione socio-economica in atto – con la perdita della capacità reddituale di tanti lavoratori -non si esaurirà con la conclusione dell’emergenza. Il fondo, infatti, sarà utilizzato ad integrazione degli altri strumenti di sostegno messi in campo a livello governativo, quali i buoni spesa alimentare richiedibili fino al 10 aprile, assegnati al comune di Grottammare per un valore complessivo di 106 mila euro.

 “Le risorse non bastano mai – afferma l’assessore alle Politiche sociali, Monica Pomili – e le emergenze sociali aumentano. Tante famiglie si trovano in difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus. Abbiamo messo in campo anche questa misura straordinaria andando a supportare le misure già previste creando così un unico canale nel quale far confluire le donazioni di cittadini, imprese, fondazioni al fine di incrementare le azioni di solidarietà alimentare e di sostenere l’acquisto di beni di prima necessità; non solo per andare ulteriormente incontro ai disagi ‘di oggi’ ma anche a quelli del “domani” che vivranno tante famiglie a causa dell’emergenza Covid-19”.

Gli estremi per partecipare al fondo di solidarietà comunale sono i seguenti: 

Codice IBAN: IT 10 F 08474 69470 000000002451

Intestatario: Comune di Grottammare
causale: Solidarietà Emergenza Covid.19


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.