GROTTAMMARE – Da sempre il capoluogo emiliano esprime l’avanguardia dell’arte italiana; nasce da qui l’appellativo  Bologna “la dotta”, volto ad affermare l’eccellenza culturale impressa nel dna dei suoi abitanti.

L’umorismo italiano ne è esempio, trovando da sempre terreno fertile nei locali della città delle cento torri.

Francesco Guccini, Gigi&Andrea, Giuseppe Giacobazzi, Giovanni Cacioppo e Fabio De Luigi: grandi show man del nostro tempo che proprio grazie al cabaret in Emilia debuttarono nel mondo dello spettacolo italiano.

Riscoprendo questa prestigiosa tradizione, la show girl e cantante Silvia Parma ha sapientemente rifondato l’arte della risata bolognese, ideando il festival “Ridan a Bologna” ed arrangiando al meglio l’ottava edizione, in collaborazione con l’Associazione Lido degli Aranci. 

Nella giornata di giovedì 24 ottobre, il vivace Circolo Benassi ha visto la partecipazione della storica realtà grottammarese in veste di giurata di qualità, grazie  alla sua trentennale esperienza nel mondo del cabaret italiano.

Special guest dello spettacolo il noto cantautore Andrea Mingardi. L’artista, che vanta indimenticabili partecipazioni al Festivalbar e Sanremo, nonché un brillante rapporto autoriale con la grande Mina, ha deliziato il pubblico presente in sala con il meglio del suo repertorio musicale e cabarettistico: accompagnato al piano dal maestro Maurizio Tirelli ha spaziato tra folclore bolognese, amore calcistico per il Bologna e presentazione dei suoi nuovi progetti musicali.

Insieme agli amici grottammaresi ha decretato la vittoria del giovane Francesco Porcu, talentuoso umorista sardo; a completare il podio il trio Ricomincio da Tre e la cabarettista Francesca Falchi.

Presenti nel parter di giuria il tenore Cristiano Cremonini, che ha regalato stupende emozioni interpretando Caruso di Lucio Dalla, l’ attore Ettore Palcaldi, Maurizio Grano, Luciano Manzalini del duo comico Gemelli Ruggeri e Federica Mazzoni presidente della Commissione Cultura del Comune di Bologna.

Soddisfazione da parte degli associati Alessandro Ciarrocchi, Floriano Tavoletti e Giuseppe Cameli presenti alla kermesse: “Con la trasferta felsinea concludiamo la programmazione 2019. Una stagione intensa e ricca di soddisfazioni, in una programmazione rinnovata e diversificata: dal cabaret al teatro amatoriale, dal music show dedicato a San Valentino al format talent che omaggia i nostri concittadini, dalla rassegna di magia alle preziose collaborazioni con Il Comitato Stazione, Presepe Vivente e San Aureliano.
Ringraziamo il Sindaco Enrico Piergallini e l’ amministrazione comunale, lo staff dell’ Ufficio Cultura ed il nostro amato e numeroso pubblico, incessante sostenitore e motivatore della nostra passione per l’ arte italiana.”


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.