ASCOLI PICENO – Pensava di tornare a casa tranquillo ed invece un controllo della Polizia è stato “fatale”.

Nella sera del 4 giugno un’auto che transitava sull‘Ascoli-Mare è stata fermata all’uscita di Marino del Tronto da alcuni agenti di pattuglia.

Il conducente, un uomo di 60 anni, ha attirato l’attenzione dei poliziotti mostrando segni di nervosismo ed agitazione non giustificabili in alcun modo per un normale controllo.

Gli agenti hanno provveduto ad accompagnare il conducente in Questura dove, a seguito di perquisizione personale, è stata rinvenuta, occultata nelle mutande, una busta in cellophane trasparente contenente 101 grammi di cocaina purissima che, dopo essere stata “tagliata”, sarebbe stata immessa sul mercato cittadino.

L’uomo è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione del Pm presso la Procura della Repubblica, è statp sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per la successiva convalida tenutasi nella mattinata del 7 giugno in Tribunale che ne ha convalidato l’arresto applicando la misura cautelare, appunto, dei domiciliari.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.