GROTTAMMARE – Una nuova guida tascabile per far conoscere meglio Grottammare, distribuita in ventimila copie in diversi centri commerciali italiani ma anche all’estero. Il tutto, affiancato da una imminente campagna di promozione tramite internet e i social di concerto con l’Amministrazione Comunale.

“Il supporto cartaceo sarà sempre importante anche in un mondo sempre più digitale – commenta il presidente dell’Associazione Operatori Turistici Umberto Scartozzi – Per questo, grazie all’aiuto grafico di Michele Rossi che da sempre ci segue, abbiamo realizzato un catalogo di dimensioni minori”. Più maneggevole, all’interno contiene le informazioni sulle strutture dell’Aot e su Grottammare (ma c’è un elenco di tutte le strutture ricettive), dalla Bandiera Blu per la qualità delle acque di balneazione alla Bandiera Verde dei medici pediatri per la vacanza consigliata ai bambini, al logo dei Borghi Più Belli d’Italia (Grottammare è uno dei pochi affacciati sul mare specialmente Adriatico), a quello dei “Comuni Ciclabili”.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Infine la guida alle principali attrazioni cittadine e del territorio, come ad esempio la Quintana di Ascoli, e ovviamente il centro storico cittadino, la “marina” e il lungomare.

“Siamo impegnati in una attività di promozione sia in Italia che all’estero – continua Scartozzi – A Bolzano ad esempio, Monaco di Baviera, anche Lussemburgo. Siamo nati nel 1999 riempiendo un vuoto associativo e negli ultimi anni il Comune ci è affianco e questo per noi è molto importante. Abbiamo evitato i prezzi affianco alle strutture turistiche perché ormai sono anacronistici a fronte della flessibilità dei prezzi, invece cerchiamo di evidenziare gli eventi che si troveranno a Grottammare”.

“Il 2019 sarà un anno importante per la promozione di Grottammare perché rinnoveremo alcuni strumenti e lanceremo nuove strategie di promozione. Questo per noi è un impegno di mandato” aggiunge il sindaco Enrico Piergallini.

“Credo che nella promozione turistica ormai si cammini su due gambe: quindi dobbiamo fare un investimento sul quale stiamo lavorando, e la proposta riguarda tutte le strutture ricettive e casomai anche commerciali, e riguarda la comunicazione on line e social in particolare – afferma l’assessore allo Sviluppo Economico Lorenzo Rossi – Ma non dobbiamo dimenticare che per una località come la nostra che fa del turismo familiare il suo core business anche forme di comunicazione cartacea, e non solo, restano importanti, specie se rinnovate. Specialmente se è una campagna studiata per luoghi dove le famiglie passano molto tempo come i centri commerciali”.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.