CUPRA MARITTIMA – “Progetto Cupra per l’Ambiente”: si è svolto lunedì 4 febbraio il tavolo di lavoro organizzato dal Comune di Cupra Marittima in merito al progetto, avviato nel 2008 dal Comune in collaborazione con Marche a rifiuti zero, Aries Comunica e Legambiente, e sostenuto dalla Camera di commercio e dagli sponsor Adriatica Oli, Ciip, Progetto Packing, PicenAmbiente e Spinsanti, vuole ridurre la produzione di rifiuti, sensibilizzando le scelte dei cittadini al momento dell’acquisto verso prodotti ecosostenibili, prendendosi però a cuore l’ambiente su una più ampia scala, cioè con numerosi altri interventi.

Il grande successo di adesioni, circa 60 tra esercizi commerciali e uffici di Cupra, ha spinto la Regione Marche, grazie all’intervento del capogruppo in Consiglio regionale, Fabio Urbinati, a sostenere il progetto di Cupra Marittima per il 2019 con un contributo economico.

L’assessore all’Ambiente Roberta Rossi, ideatrice del progetto, ha tenuto a precisare ancora una volta l’importanza di questo lavoro che ha in questo momento un obiettivo principale e cioè quello di ridurre gli imballaggi e la quantità di rifiuti indifferenziati, che significa di conseguenza meno discarica e meno inceneritori; due realtà di cui spesso si discute e sulle quali ci si divide per poi trovarsi però sempre concordi nel dire: “Non nel mio giardino, cioè comunque no vicino casa mia“! E per non averli vicino casa occorre ridurre l’indifferenziato.

Nel corso del tavolo di lavoro, si è discusso dei risultati raggiunti, sono state valutate le azioni intraprese e ne sono state individuate di nuove, grazie ai suggerimenti dei commercianti. Si è parlato del fatto che è bene promuovere l’utilizzo di scontrini di carta che possono essere riciclati a differenza di quelli su carta termica; di mettere a disposizione presso gli chalet i giochi per bambini abbandonati in spiaggia, che altrimenti andrebbero appunto in discarica, e di promuovere l’installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici presso alberghi e campeggi.

L’assessore Rossi ha proposto di realizzare come gadget un posacenere tascabile, per combattere l’odiosa abitudine dell’abbandono dei mozziconi di sigaretta per strada e la distribuzione di bicchieri in plastica dura riutilizzabile, per favorire l’utilizzo dell’acqua potabile e la riduzione del consumo di stoviglie usa e getta. Il tutto con il simbolo di Cupra per l’ambiente, marchio che contraddistingue chi ha a cuore l’ambiente.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 307 volte)