SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Tribunale di Ascoli, l’8 novembre, ha assolto i quattro imputati, di origine tunisina, accusati di aver dato fuoco nel marzo 2014 lo chalet “Medusa” di San Benedetto.

L’accusa aveva chiesto due anni, a testa, di reclusione: la difesa è riuscita a provare il non coinvolgimento dei tunisini sulla vicenda e la scarsezza di prove.

Di seguito riportiamo l’articolo del fatto, accaduto 4 anni fa.

Incendio alla Medusa


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 872 volte, 1 oggi)