SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Arriva il primo sponsor provato per finanziare il secondo stralcio del Parco Geneviève. Il Comune di San Benedetto ha infatti ricevuto un assegno di 5 mila euro dal Rotary Club di San Benedetto, donazione salutata con una folta conferenza stampa nelle stanze di Viale De Gasperi.

Si tratta, come accennato, di denaro che verrà speso per realizzare la seconda parte del progetto Geneviève che prevede, oltre al restauro, posizionamento e creazione di un polo didattico attorno alla prua della nave, anche la realizzazione di un piccolo anfiteatro da utilizzare in occasione di eventi. La prima parte, infatti, è stata già finanziata dal Bim Tronto con 40mila euro e Camera di Commercio con 10 mila (presenti con Luigi Contisciani e Gino Sabatini) e con i fondi per la pesca. Restano circa 100 mila euro per il secondo capitolo del progetto, che vedrà a giorni l’uscita del bando ufficiale per aderire con sponsorizzazioni.


Tutti presenti in Comune per la conferenza stampa sulla Geneviève

Il Rotary, in ogni caso, si è mosso addirittura prima dell’uscita di tale bando. “Questa è stata un’intuizione del nostro ex presidente ed ex sindaco Piero Ripani” commenta il presidente uscente del Rotary Mario Di Buò “la prua sarà simbolo della marineria di San Benedetto e del grande sacrificio degli uomini che hanno solcato i mari”. Gli fa eco anche la maggioranza con Piunti (“la pesca oceanica ha fatto diventare San benedetto la città che è oggi”) e l’assessore Filippo Olivieri che si è occupato del progetto assieme ai consiglieri Mariadele Girolami, Emidio Del Zompo e Mario Ballatore.

Il Comune dunque partirà in ogni caso, da settembre, coi lavori per installare la prua dietro al monumento di Nespolo rimandando la seconda parte del progetto a quando si troveranno i fondi. Anche se un assist inaspettato arriva ancora dal Bim e da Luigi Contisciani: “Se l’amministrazione non troverà sufficienti fondi con questo bando per le donazioni” dice il presidente “ci penseremo noi a finanziare il resto”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.