FERMO – Nel pomeriggio del 19 giugno è arrivata un’importante sentenza.

Al Tribunale di Fermo i giudici hanno assolto i cinque operatori (quattro donne e un uomo) fermati nel 2014 dai carabinieri e accusati di comportamenti non idonei e presunti maltrattamenti nei confronti delle persone, ragazzi autistici, ospiti alla “Casa di Alice” a Grottammare.

Le pene chieste dall’accusa andavano dai 4 anni e mezzo ai 6. Nella mattinata c’erano state le arringhe dei difensori.

Assoluzione per insufficienza di prove (art. 530, comma 2). La sentenza è stata emessa dopo circa 4 ore di camera di consiglio. Gli accusati avevano sempre respinto le accuse in questi quattro anni.

Quasi probabilmente sarà presentato appello da parte dell’accusa.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.