NAZARE’ – Nella mattinata del 31 maggio i sambenedettesi del Beach Soccer sono stati nuovamente impegnati nella prestigiosa ‘Champions League’ a Nazarè, in Portogallo.

L’Happy Car Samb ha affrontato agli ottavi di finale i rumeni del West Deva. La compagine rossoblu ha vinto il girone G sconfiggendo i tedeschi del Rostocker Robben e i georgiani della Dinamo Batumi.

Pronti, via e la formazione di Oliviero Di Lorenzo è già in vantaggio con Michele Di Palma bravo a fulminare il portiere avversario e a mettere le cose potenzialmente in discesa. Il primo tempo, però, termina 1-1 con gol del pareggio firmato da Maci, neo acquisto del Canalicchio. Partita iniziata alla grande e con le squadre che non si risparmiano. In palio ci sono i quarti. I rossoblu sfiorano il vantaggio ma il portiere avversario si supera. La prima frazione si conclude in perfetta parità: 1 a 1.

Inizia il secondo tempo e un giocatore rumeno rimane a terra per uno scontro fortuito con Jordan, nulla di grave per fortuna, cose che capitano giocando a Beach Soccer naturalmente. Poco dopo viene ammonito Moran per eccesso di ‘zelo’. Il giocatore rossoblu si è scusato immediatamente con l’avversario. Bellissima la rete realizzata da Pablo Perez al 5′: rovesciata alla ‘Ronaldo’ e ‘Bale’ e palla che si insacca alle spalle dell’estremo difensore rumeno. Samb nuovamente in vantaggio. I rumeni provano a reagire con un tiro libero che però non intimorisce il rossoblu Chiodi. E nell’azione successiva terza rete rossoblu con rovesciata ancora: autore sempre lui, Pablo Perez al 6′. Un uno-due micidiale che può essere determinante per il team di mister Oliviero Di Lorenzo. Il giocatore rossoblu oggi è in veste ‘Cristiano Ronaldo-Bale’. All’ultimo minuto grande opportunità con il capitano Palma su punizione da posizione ravvicinata: la palla rimbalza sulla sabbia e lambisce la parte alta della traversa. Termina la seconda frazione e i rossoblu sono in vantaggio, meritato, per 3 a 1.

Iniziata la terza e ultima frazione di gioco. Al 4′ i rossoblu consolidano il risultato con Jordan: una bordata pazzesca da distanza siderale che finisce ‘sotto il 7’, imparabile per il portiere rumeno. Il rossoblu, poco dopo, rimane a terra per una botta subita ed è costretto all’uscita dal campo. Il giocatore è uscito con le proprie gambe, probabilmente mister Di Lorenzo non vuole rischiare complicazioni e l’ha cambiato. L’Happy Car Samb colpisce successivamente un palo con Moran e conquista un rigore. Alla battuta Pablo Perez, carico a mille stamattina: lunga rincorsa e palla in rete al 5′. Ed è ‘manita’ per il team sambenedettese. Moran segna il sesto gol al 7′ con un delizioso pallonetto morbido che scavalca il portiere in uscita. E’ un trionfo. La gara scivola via senza patemi e qualche minuto dopo arriva il triplice fischio finale. Sei a uno per i rossoblu.

Happy Car Samb vola con merito ai quarti di finale: continua il sogno europeo per gli uomini di mister Oliviero Di Lorenzo. Avanti così in attesa della prossima rivale. La Samb è l’unica squadra italiana rimasta in competizione. Catania, Atletico Licata e Viareggio (che hanno preso parte al torneo di qualificazione della Nazarè Cup), infatti, sono state eliminate nei giorni scorsi.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.