SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Concorso è stato avviato il 12 gennaio 2018 all’interno di un format che ha previsto agli altri due eventi modulati dall’Amministrazione Comunale nelle persone dell’Assessore Filippo Olivieri con delega alle Attività Produttive, Commercio, Politiche del Porto, dei Consiglieri Mario Ballatore ed Emidio Del Zompo e di Sergio Trevisani Funzionario, Direttore Servizio Europa, Sviluppo del Porto, Aree Protette, nell’ambito di un percorso di “Promozione e Comunicazione della Pesca e dell’Acquacoltura sostenibile”, D.D.P.F 13/2017 del 25.07.2017, DGR n. 782/2016 PF ECONOMIA ITTICA Servizio Attività Produttive, Lavoro e Istruzione Regione Marche, PRIORITÀ 5 MISURA 5.68 lettera g): Misure Connesse Alla Commercializzazione  (Art. 68 reg (UE) N.508/2014), PO FEAMP Italia 2014-2020.

L’obiettivo perseguito nei confronti della cittadinanza, delle famiglie e in particolare delle scolaresche, questo il senso del Concorso a scuola, è stato di sensibilizzare verso scelte di consumo sostenibili a vantaggio dell’ambiente e delle piccole economie locali che affondano le proprie radici nella tradizione e nella storia dei borghi marinari delle Marche.

Il Concorso è stato proposto a tutte le Scuole Medie Pubbliche del Comune di S. Benedetto del Tronto e ha potuto contare sull’adesione di tutti gli Istituti, vedendo protagoniste quindi: l’ISC Nord con le scuole Medie “G. Sacconi” e “A. Manzoni”, l’ISC Centro con la Scuola Media “M. Curzi” e infine l’ISC Sud con la Scuola Media “L. Cappella”. Grazie alla collaborazione degli insegnanti i ragazzi hanno avuto l’opportunità di approfondire temi quali il rapporto tra uomo e mare, i vantaggi di un’alimentazione sana e sostenibile, le stagioni e le specie ittiche, con l’obiettivo di contribuire alla formazione di cittadini informati e responsabili.

Il tema della “memoria locale” è stato affrontato in piena libertà compositiva con il solo vincolo tematico imposto alle classi, le quali hanno rappresentato il passato storico della città, fuso con la marineria locale, in una chiave  originale, tenera, attraverso proposte video, illustrazioni e racconti che catturano l’attenzione per la loro autenticità e una notevole padronanza dei mezzi espressivi attuali. Tra tutti si sono distinti in particolare i seguenti elaborati:

ISC Centro, Scuola Media “M. Curzi”- classe 3°B – referente del Concorso il docente Riccardo Massacci insigniti del premio: “Migliori Ricercatori del Passato” con l’elaborato video “Il cuore del Mandracchio” che ha restituito un’interpretazione della città tra passato e presente avvalendosi di interviste agli abitanti storici di Via Laberinto, cuore pulsante della memoria popolare, mostrandoci foto e testimonianze dei luoghi com’erano e come sono, in una cornice di volti giovani, le scolaresche, alla ricerca delle proprie radici tra le vie del centro. Sempre della stessa classe di menziona l’elaborato “Sentieri di Mare” ovvero una proposta di itinerario turistico a piedi, curato dai ragazzi.

ISC Sud, Scuola Media “L. Cappella” – classe 3°D – referente del Concorso la docente Giorgia Sgattoni insigniti del premio “Migliori Interpreti della Memoria” con l’elaborato video “La ricètte jé la  mmine e nen la dinghe a nesciò” per la schiettezza e la bravura con cui gli alunni si sono resi interpeti della cultura popolare e dialettale dando vita in prima persona a scene quotidiane, capaci di trasportare indietro negli anni, anche grazie al mascheramento e al repertorio fotografico che accompagna la narrazione e accentua l’immedesimazione dell’osservatore.

ISC Nord, Scuola Media “G. Sacconi” – classe 2°F – referente del Concorso la docente M. Rosaria Danza insigniti del premio “Migliori Artisti della Memoria” per lo spazio offerto a ogni gruppo di lavoro e ai singoli alunni così da esprimere ciascuno la propria fantasia e la personale visione della città e della sua storia, restituendone ricette, aneddoti e immagini. Tale menzione intende fondere tutti i lavori in un unico progetto che premia l’intera classe e la docente per l’impegno  e l’entusiasmo mostrati.

ISC Nord, Scuola Media “A. Manzoni” – classe 2°A – referente del Concorso la docente Maria Compagnoni insigniti del premio “Migliori Scrittori della Memoria” per il contributo personalissimo, in chiave di scrittura, che gli alunni hanno donato alla città attingendo ai ricordi più cari, ai racconti ascoltati e ai luoghi vissuti, creando un ponte di comunicazione tra passato e presente.

Obiettivo del percorso educativo,  conclusosi con il concorso, è stato quello di sensibilizzare tutte le  categorie di utenti (istituzioni, scuole, famiglie) ad un’alimentazione bilanciata, dove il pesce fresco locale e quindi sostenibile abbia un’adeguata rilevanza, abbracciando anche i temi della tutela e della valorizzazione dell’ambiente marino come risorsa indispensabile per l’uomo.

Al centro del Progetto presentato dal Comune di S. Benedetto del Tronto in collaborazione Partners In Service srls titolare il CEA “Ambiente e Mare” R. Marche la volontà di sensibilizzare le istituzioni e le comunità verso la sostenibilità e  mostrare come sia possibile uno stile di vita sostenibile attraverso piccoli accorgimenti quotidiani: prediligere il pesce povero locale, la filiera corta, salvaguardare la spiaggia e il mare.

Il concorso, unitamente agli altri eventi del progetto, è stato inserito tra le  iniziative della Settimana UNESCO di Educazione alla Sostenibilità 2017 promossa dal CNES AGENDA 2030 (il Comitato Nazionale per l’Educazione alla Sostenibilità della Commissione UNESCO) http://www.unesco2030.it/.

Si ringraziano per la preziosa collaborazione: l’Associazione Accademia della Cultura e del Turismo sostenibile, il Flag Marche Sud, e Associazioni della Pesca quali il Co.Ge.Pa. (Consorzio di Indirizzo, Coordinamento e Gestione tra Imprese della Piccola Pesca Artigiana), la Piccola Pesca di S. Benedetto del Tronto, Mitilpesca Soc. Cooperativa e l’OP (Organizzazione Produttori) Abruzzo Pesca.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.