Monteprandone-Faenza 14-27

MONTEPRANDONE: Coccia 2, D’Angelo, De Cugni, Di Cocco, 3Marucci, Mucci, Sabbatini 3, F. Funari, Grilli 1, Campanelli 1, Lattanzi 1, Mattioli 3, Parente, Cani 3. All.: Vultaggio.
FAENZA: Garnero 2, Fadda 4, Vanoli 2, Lega 2, Ceroni 4, Bartoli 1, Rossi 3, Folli 3, Panetti 2, Alpi 2, Tramonti 2. All.: Ronchi.

Arbitri: Cimini e Ciotola.

NOTA: parziale primo tempo, 8-14.

MONTEPRANDONE – Ci ha provato Monteprandone, ma senza esito. Troppo forte la capolista del girone C, Faenza (a braccetto con Nonantola). Al palazzetto di via Colle Gioioso i verdi, che pure nulla avevano da perdere, giocano la peggiore partita stagionale.

Sfida mai in discussione, con l’Hc che per tutto il primo tempo deve rinunciare al suo miglior cecchino, Leonardo Grilli, tenuto fuori da un problema fisico. Con Marucci in condizioni pessime in panchina, sono Sabbatini e Cani a reggere il peso della squadra, coadiuvati da un ottimo Mattioli, in costante crescita. Ma Faenza, formazione che c’entra davvero poco con la serie A2, non lascia scampo a Monteprandone. Lo 0-6 iniziale è una sentenza. E all’intervallo il punteggio dice 14-8 per gli ospiti.

Con un vantaggio del genere per la prima della classe é fin troppo facile condurre in porto la sesta vittoria consecutiva, nonostante alcuni ottimi interventi del portiere monteprandonese Di Cocco.

Sabato prossimo, 18 novembre, delicata trasferta a Massa Marittima, dove i ragazzi di coach Vultaggio, sempre terzultimi in classifica a quota 1, dovranno tentare in tutti i modi di portare a casa i 2 punti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 65 volte, 1 oggi)