SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Silvia Guerrini, studentessa di Amatrice iscritta alla classe 1F del Liceo Scientifico Rosetti, è risultata tra i vincitori del primo concorso letterario “Ho 14 anni ma il tempo passa: immaginare il futuro al tempo del terremoto”, dedicato ai ragazzi delle scuole medie superiori dei comuni dell’Italia centrale colpiti dal terremoto dell’agosto 2016. Il concorso è stato indetto da Fazi Editore in collaborazione con il Comune di Acquasanta, l’Ufficio scolastico, la dirigente scolastica Patrizia Palanca e l’Ufficio scolastico regionale per le Marche – MIUR Ascoli Piceno ed è nato con l’idea di dar voce ai ragazzi perché potessero “ elaborare“ la forte esperienza vissuta con il terremoto e, attraverso alcune chiavi di lettura proposte, immaginare anche il proprio futuro.

La premiazione è avvenuta nel pomeriggio del 7 giugno ad Acquasanta Terme, con una cerimonia conclusiva cui hanno preso parte diverse scuole del “cratere“ rappresentate dagli studenti coinvolti, dagli insegnanti e dai dirigenti scolastici. Tanti i testi e le poesie inviate, che hanno colpito e commosso la giuria la quale ha annunciato i nomi dei vincitori premiandoli poi per la loro capacità di riflettere su un evento così drammatico che li ha visti, purtroppo, protagonisti, in così giovane età.

Tra gli elaborati si è quindi distinto quello della studentessa del Rosetti, che è stato selezionato e premiato ed è entrato a far parte di un libro, intitolato AAAAA Accumuli, Acquasanta, Amandola, Amatrice, Arquata: che fare?Voci dei ragazzi dei paesi del terremoto a cura della Fazi editore, che raccoglie i migliori lavori selezionati dalla giuria.

Alla cerimonia di premiazione, nel suggestivo panorama dei monti Sibillini illuminati dal caldo sole di giugno, la studentessa Silvia Guerrini ha partecipato accompagnata dai suoi genitori, dalla Dirigente scolastica Stefania Marini e dalla sua docente di lettere, la professoressa Anna Amelia Breccia. Silvia ha concluso quindi in modo splendido il suo primo anno di scuola superiore al liceo Rosetti, in una classe, la IF, in cui si è inserita all’inizio con timidezza ma nella quale è cresciuta, acquisendo sicurezza e conquistando l’affetto e la stima di tutti i docenti che hanno avuto modo di apprezzare il suo equilibrio e la sua maturità in mezzo a compagni di classe affettuosi e spontanei con i quali ha condiviso gioie ed emozioni.  

Anche un altro studente, Madalin Ovidiu Coroiu della IIG, si è fatto onore al concorso e il suo testo apparirà nell’edizione elettronica del libro scaricabile gratuitamente dal 7 giugno dal sito www.fazieditore.it e dalle varie piattaforme iBook a partire dal 14 giugno.

L’evento è stato un momento di incontro e confronto tra i ragazzi delle scuole del “cratere”ed è stata anche un’occasione di riflessione attiva sul futuro, con l’idea che la cultura, intesa nel senso più ampio, è la base attraverso la quale il territorio e le zone colpite dal sisma potranno ripartire.

Alla studentessa Silvia Guerrini, che tra pochi giorni lascerà l’hotel di San Benedetto nel quale è stata alloggiata con la famiglia dall’11 settembre 2017, la Dirigente, al termine della premiazione, a nome di tutto il liceo ha rivolto gli auguri più sinceri ed affettuosi per un sereno rientro ad Amatrice e per un futuro pieno di soddisfazioni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 397 volte, 1 oggi)