JESI – Concorso Giornali scolastici: sabato 13 maggio la premiazione a Jesi. Oltre 70 gli Istituti partecipanti. La graduatoria finale sarà svelata solo sabato mattina 13 maggio durante la premiazione che si svolgerà a Jesi (ore 10) nell’Auditorium del Centro direzionale Esagono della Ubi Banca (Banca Popolare di Ancona)

Spesso vengono chiamati giornalini scolastici, in realtà sono un importante strumento didattico e di formazione, attraverso il quale i ragazzi si esprimono in modo originale e con vivace creatività. Sono più di settanta le Scuole che hanno partecipato quest’anno alla quinta edizione del Concorso “Il giornale della Scuola” indetto dall’Ordine dei giornalisti delle Marche con il supporto dell’ufficio scolastico regionale.

Sabato 13 maggio a Jesi, nell’Auditorium del Centro direzionale Esagono della Ubi Banca (Banca Popolare di Ancona) si svolgerà la premiazione, alla quale è prevista la partecipazione di oltre 400 persone fra studenti, docenti, dirigenti scolastici e giornalisti.

Impegnativo il lavoro della Commissione, presieduta da Gianni Rossetti (direttore della scuola di giornalismo di Urbino), che ha provveduto a stilare la graduatoria finale: le Scuole vincitrici hanno già ricevuto una comunicazione ufficiale con l’invito a presenziare alla cerimonia, tuttavia la graduatoria e i premi assegnati saranno svelati solo nel corso della premiazione.

Ricco il montepremi messo a disposizione dagli enti promotori:

3 mila euro sono stati donati dalla Banca popolare di Ancona,  che saranno ripartiti tra i primi quattro classificati;

La Confartigianato ha messo a disposizione 300 euro, premio che sarà assegnato per il miglior articolo/lavoro sui vecchi mestieri o su nuove iniziative della nostra tradizione artigiana;

un altro premio messo a disposizione dall’ Ordine stesso verrà assegnato al miglior lavoro sul tema sport e solidarietà.

Verranno inoltre assegnati premi al migliori servizi d’autore e riconoscimenti speciali.

Al concorso sono stati ammessi giornali di qualunque tipo e forma: stampati, fotocopiati, fatti a mano oppure on line. Presentati anche alcuni prodotti audiovisivi, come telegiornali, giornali radio o singoli filmati.

Il concorso è diviso in due sezioni: Scuola primaria e secondaria di primo grado (cioè gli Istituti comprensivi, o singole scuole: materne, elementari e medie) e Scuola secondaria di secondo grado (cioè gli Istituti superiori).  Si poteva partecipare con i giornali realizzati nell’anno scolastico in corso (2016-2017), oppure con quelli pubblicati nell’anno scolastico precedente (2015-2016).

Alla fine della cerimonia per tutti i ragazzi ci sarà un buffet offerto dall’Ordine dei giornalisti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 251 volte, 1 oggi)