GROTTAMMARE – Un ordine del giorno d’importanza primaria, quello posto all’attenzione del consiglio comunale, che si riunisce venerdì 28 aprile.

La seduta ha inizio alle ore 9 e prevede tra i tanti argomenti in discussione l’approvazione del Rendiconto di gestione 2016 e della destinazione dell’avanzo di amministrazione, deciso poche settimane fa dalla giunta comunale.

Tra le novità, ci sono due regolamenti comunali destinati al mondo dell’associazionismo locale e, per la prima volta, si parlerà anche di strumenti di autodifesa per la Polizia municipale.

Atteso anche un “fuori programma”: riguarda comunicazioni del sindaco.

Tra tutti i punti, spicca quello inerente il progetto di valutazione della sicurezza del ponte sul Tesino del Lungomare De Gasperi, chiuso da quasi una settimana al transito veicolare, ciclabile e pedonale, già riferito alla Commissione consiliare “ Territorio” lunedì 24.

L’elenco degli argomenti si apre con tre interrogazioni consiliari. Con la prima, i consiglieri comunali Giuliano Vagnoni e Roberto Cappelli del gruppo “Concetti Sindaco” chiedono conto della Messa in sicurezza del torrente Tesino. A seguire, il consigliere Lorenzo Vesperini del gruppo “Città unica” interroga circa l’intervento urgente suviabilità e immissione tratto Ss16 Fornace Mariani fino all’Ipersimply”; la terza è presentata dal consigliere Alessandra Manigrasso del gruppo consiliare “Movimento 5 stelle” riguardo la sicurezza pubblica.

Prima di affrontare il rendiconto della gestione finanziaria dell’anno 2016 – argomento centrale di questo consiglio comunale, in rispetto della scadenza di legge del 30 aprile – l’assise è chiamata a fornire indirizzi rispetto al regolamento disciplinante i rapporti tra gli enti locali e la società CIIP spa, in vista dell’assemblea dei comuni soci dell’ente gestore dei servizi idrici.

Come annunciato nei giorni scorsi, al consiglio comunale verrà sottoposto il rendiconto dell’esercizio finanziario 2016. Il documento approvato dalla giunta comunale si è chiuso con il segno positivo, sia per la parte corrente (615 mila euro sia per la parte degli investimenti (350 mila euro). Nel corso della seduta, verranno rese note le destinazioni previste dalla giunta per l’approvazione.

Una variazione di bilancio, inoltre, chiude le proposte del settore Gestione Risorse: si tratta di fondi regionali da recepire nel bilancio comunale come partita di giro per 20.800 euro, destinati a quei nuclei familiari sfollati causa terremoto che hanno deciso per l’autonoma sistemazione, e come contributo, per 11.500 euro per lavori di intervento post terremoto al DepArt.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 281 volte, 1 oggi)