MODENA – Leggi le impressioni dei protagonisti della partita del “Braglia”. La Samb dopo aver illuso col gol di Sorrentino si fa rimontare da due gol di testa di Diop e Loi.

Stefano Sanderra: “Peccato per la partita perché avevamo contenuto bene un buon Modena. Dispiace perché ancora una volta abbiamo preso gol da palle inattive. Il secondo gol è bello per carità, ma Loi ha colpito da solo praticamente. Forse l’uscita di Damonte(per un fastidio alla coscia) ha lasciato il segno, è lui di solito il cardine in area per respingere le palle da fermo. Sono state due ingenuità secondo me. E’ un momento in cui i ragazzi stanno faticando e si stanno impegnando ma raccogliamo poco, dispiace perché i miei calciatori ci hanno provato fino alla fine anche sul 2 a 1. Addio al sesto posto? Vediamo, adesso possiamo solo rimboccarci le maniche e pensare al Santarcangelo. Potevo mettere prima Radi?  Era un’idea, ma per il finale di gara, purtroppo però abbiamo preso i due gol nella parte centrale del secondo tempo”.

Fabrizio Grillo: “Ci poteva stare venire qui e soffrire un po’ il Modena, ci dispiace però aver preso due gol così, due ingenuità. Non siamo una squadra moscia, abbiamo lottato per 75 minuti.  C’è tanta amarezza perché eravamo in vantaggio e ci siamo fatti rimontare, faremo una Pasqua un po’ nera ma abbiamo ancora chances per recuperare terreno. Erano due mesi e mezzo che non giocavo, mi alleno pienamente con la squadra da qualche settimana ed è un rientro che ho voluto fortemente. Posso di certo migliorare ma sono abbastanza soddisfatto delle sensazioni che ho avuto sul campo. Samb un po’ moscia? Il Modena era in cerca di punti  per la salvezza, erano tra virgolette “assatanati”, non giocavamo contro una squadra facile da affrontare.”

Lorenzo Sorrentino: “Quando sul finale di campiobato incontri squadre come Modena e Teramo che cercano punti per salvarsi si fa fatica perché giocano più bassi e concedono pochi spazi. Samb spenta dopo il vantaggio? Secondo me non ci siamo spenti, è normale che il Modena si sia un po’ gasato sull’1 a 1 ma noi non abbiamo mai smesso di lottare, neanche sul 2 a 1 per loro. Dobbiamo cercare di arrivare ai playoff adesso, è l’unica cosa che conta.”

Ezio Capuano (tecnico del Modena): “Era una partita difficile contro una squadra tosta, solo sei squadre hanno fatto meglio della Samb e loro, secondo me, avevano le motivazioni per giocarsela visto che fra sesto e settimo posto cambia la vita. La Samb è andata però in rete con un solo tiro in porta praticamente. I risultati del Modena si vedono, solo cinque o sei squadre hanno fatto meglio di noi come ruolino di marcia, da quando ho preso questa squadra abbiamo un ruolino da playoff. Nelle ultime partite forse solo il Venezia ha fatto più punti di noi, abbiamo rigenerato un gruppo intero.”

Cesare Ambrosini (difensore del Modena): “Questa è una vittoria importantissima, non importante. Ma anche altre partite, come quella a Pordenone è stata importante, anche quando abbiamo perso lo abbiamo fatto a viso aperto. Era scontato che i risultati sarebbero arrivati continuando a giocare così. Adesso siamo più tranquilli e passiamo una pasqua più serena, consci però che da martedì si torna a lavorare per chiudere il discorso salvezza. Il lavoro paga sempre, quando una squadra si allena con così tanta intensità e abnegazione come abbiamo fatto noi, sei convinto che i risultati prima o poi arrivino. La mia ammonizione? Sinceramente non l’ho capita, ero in mezzo a quella mischia sul finale ma non ho fatto né detto nulla.”

Antonio Loi (attaccante del Modena): “Sono al primo gol della stagione, è valsa la pena aspettare direi perché questa è una vittoria molto importante per la salvezza. Si era messa male all’inizio ma abbiamo dimostrato il valore del gruppo, abbiamo spinto fino alla fine ed è andata bene. Il mister mi ha chiesto di andare in area, di stare davanti al difensore, movimenti che non avevo mai fatto. E’ arrivato un gol di testa, molto inusuale per me (Loi è alto 1 metro e 71 n.d.r.) che non ne avevo mai segnati neanche nelle giovanili”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.891 volte, 1 oggi)