SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ stata pubblicata l’ordinanza sindacale che integra un analogo precedente provvedimento del 2012 circa i divieti di circolazione per i veicoli più inquinanti.

Come tutti i Comuni marchigiani più a rischio di sforamenti dei limiti delle polveri sottili, il Comune di San Benedetto ha dovuto emanare un provvedimento per limitare la circolazione nel proprio territorio dei mezzi più inquinanti. La novità rispetto al passato è che il divieto interessa ora anche i veicoli “Euro 3” prima autorizzati a circolare, oltre ovviamente a quelli che hanno una classificazione inferiore .

Il divieto di transito opererà su tutto il territorio comunale fino al 15 maggio 2017 nella fascia oraria compresa tra le 8.30 e le 12 e tra le 14.30 e le 18,30 dal lunedì a venerdì (festivi esclusi) per riprendere dal 15 settembre.

Tra le esenzioni previste, i taxi, veicoli di soccorso e delle forze di polizia, di enti ed aziende di pubblici servizi, veicoli per il trasporto dei disabili. Il testo integrale è consultabile sull’albo pretorio on line all’indirizzo www.comunesbt.it

Nell’ordinanza si sottolinea ancora che, qualora gli sforamenti dei limiti di concentrazione di polveri sottili PM10 dovessero ripetersi per più di sette giorni, il Comune potrà adottare un’ulteriore misura come l’abbassamento del limite di velocità di 20 chilometri orari nelle aree urbane nonché adottare incentivi per l’utilizzo del trasporto pubblico e la mobilità condivisa.

(Letto 774 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 774 volte, 1 oggi)