SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il popolare beacher sambenedettese Andrea Raffaelli è stato nominato nuovo direttore tecnico della nazionale italiana femminile di beach volley subentrando a Lissandro e avrà come assistente il suo concittadino Davide Chiappini e come primo assistente Nicolangelo Antonicelli e rientra nel primo gruppo di nuove nomine del neo eletto presidente federale Bruno Cattaneo, che vedrà Matteo Varnier nuovo c.t. della nazionale maschile di beach volley, Luigi Dell’Anna responsabile delle nazionali e Fabio Galli responsabile delle attività territoriali.

«Riparto – afferma Raffaelli che nel 2014 era stato il responsabile del settore giovanile della disciplina e assistente dell’allora d.t. Paolao – da questa nomina importantissima giunta all’inizio del quadriennio olimpico che ci porterà a Tokyo 2020 e ora dovremo scindere gli obiettivi dal punto di vista temporale. Nell’immediato dovremo trovare quelle atlete che per caratteristiche ed età possano fare al caso nostro in ottica olimpica, quindi nel breve termine faremo un lavoro da talent scout, mentre nel medio e lungo termine dovremo iniziare a essere competitivi nei vari tornei che disputeremo per puntare a qualificarci a Tokyo. In questa fase selezioneremo quelle due-tre coppie che reputeremo più forti. Per fare questo ho bisogno di una grande condivisione da parte di tutti gli allenatori del beach femminile e fidelizzare la nazionale creando intorno a essa un grande interesse mediatico, visto che è l’espressione massima di tutto il movimento italiano».

Andrea Raffaelli ha preso parte, in coppia con Maurizio Pimponi, alle Olimpiadi di Sidney del 2000, l’anno successivo conquistò il titolo di campione italiano, mentre fino al 2008 ha gareggiato a livello internazionale, rappresentando l’Italia in 121 tappe del World Tour e 19 tappe del circuito Cev. Dal 2009 al 2011 ha proseguito l’attività a livello nazionale insieme all’altro sambenedettese Marco Malavolta, ma nel frattempo aveva già iniziato l’attività di direttore tecnico della 4 Vele Academy di Pescara, conquistando un titolo nazionale Under 18, due secondi posti nella Under 19 e un altro nella Under 21, oltre che lo scudetto femminile nel 2015 allenando la coppia Momoli-Cicolari. Nelle stagioni 2015 e 2016 ha allenato la coppia formata dai fratelli Matteo e Paolo Ingrosso, mentre dal 2004 è anche direttore tecnico della Gran Team Academy di Milano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 275 volte, 1 oggi)