SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ottimi risultati per la quindicesima edizione della Maratona sulla sabbia che si è corsa domenica mattina sulla spiaggia di San Benedetto. Si tratta di una gara unica in Italia, organizzata dalla società Maratoneti Riuniti di Francesco Capecci, con la collaborazione del Porto 85 Polisportiva, dell’Uisp e il patrocinio del comune di San Benedetto.

La gara più affascinante e difficile, quella dell’ultra maratona, sulla distanza dei 50 km, è andata al campionissimo indiscusso Marco Bonfiglio (Impossibile Target) in 3h25’06”, davanti ad Antonio Fiadone (Gruppo Podistico Il Crampo) in 3h36’07” e a Massimo Miri (Podistica San Salvo) giunto al traguardo in 3h44’09. La maratona (42,195 km) è andata al tunisino Rachid Hallabou (Pol. Acli Macerata) che ha chiuso in 3h05’52”, precedendo Luciano Fattore (Atletica Fossacesia) che ha fermato i cronometri sul tempo di 3h22’23” e Tommaso Costantini (Valore Salute Forti e Veloci) che ha concluso in 3h25’21”.

In campo femminile la gara di ultra maratona è stata vinta da Daniela De Stefano (Corri Castrovillari) in 4h34’35”, su Addolorata Trisolino (Team Francavilla) in 5h14’25” e su Giuseppina Franzone (Let’s Run for Solidarity) arrivata in 6h01’20”, mentre la maratona è andata a Daniela Riva (Daini Carate Brianza) in 4h20’48”, che ha preceduto Marina Zanellato (Maratoneti Riuniti), giunta in 4h45’09” e Donatella Cogo (Gruppo Euganeo) arrivata in 4h45’49”. Circa duecento sono stati coloro che si sono cimentati nelle varie competizioni, compresa quella sui 7 km della gara non competitiva.

«Gli organizzatori di questo evento – ha detto lo speaker della manifestazione, Manrico Urbani – hanno ricevuto tantissimi complimenti e credo che l’amministrazione comunale dovrebbe puntare molto su di esso visto che si svolge in bassa stagione ed è un evento che non ha uguali in Italia, e che anche quest’anno, nonostante i timori dovuti al sisma, ha richiamato atleti da tutta la nazione e perfino dall’estero, come i due francesi o l’atleta russo che hanno gareggiato».  Idea che è stata raccolta dall’assessore al turismo Pierluigi Tassotti che ha auspicato che in futuro gli albergatori possano offrire ai vincitori di questa gara dei weekend gratuiti a San Benedetto, allo scopo di invogliarli a tornare sulla riviera delle palme.

L’organizzatore storico della gara, Francesco Capecci ha commentato l’evento con un sorriso. «È stata una giornata dal clima favorevole – ha dichiarato l’esperto atleta, che ha corso 648 gare tra maratone e ultra – e questo ci ha permesso di  organizzare al meglio tutti i servizi. Ringrazio l’amministrazione comunale per la collaborazione e tutti i partner, come l’Hotel Sporting, Dionisi Sport, Romacar Group e la Ast Alesiani Servizi Tecnologici».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 292 volte, 1 oggi)