ASCOLI PICENO – Il presidente della provincia di Ascoli Piceno Paolo D’Erasmo si è messo in contatto con i sindaci delle città costiere, che non hanno sofferto problemi dovuti alla neve né al dramma del terremoto, in modo da prestare soccorso ai paesi dell’interno; intevenuti con mezzi e personale, i comuni di Massignano e Grottammare. Il sindaco di Massignano Massimo Romani, dopo la sollecitazione del presidente della Provincia D’Erasmo e del sindaco di Ripatransone Remo Bruni, ha disposto l’intervento di un operaio del Comune Leonardo Gregorelli. Quest’ultimo si è munito di un trattore e delle catene da neve e ha prestato soccorso alla comunità di Ripatransone; lo stesso sindaco Romani ha partecipato ai soccorsi.

Per quasi una settimana, anche il comune di Grottammare si è reso partecipe delle manovre di soccorso, pertanto il sindaco Enrico Piergallini ha disposto l’intervento di personale e mezzi a favore dei paesi dell’entroterra. Due giorni di soccorso sono stati spesi a Ripatransone, altri due giorni a Force grazie all’intervento di due dipendenti comunali, una pala meccanica e delle catene. Un dipendente è stato inviato invece a Rotella, di cui è originario.

Seguono aggiornamenti

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.349 volte, 1 oggi)