GROTTAMMARE – I temi affrontati al prossimo consiglio comunale, previsto per il 27 ottobre, saranno quello della videosorveglianza e della programmazione finanziaria. L’assise sarà chiamata altresì ad anticipare la manovra per il reperimento dei fondi, necessario alla realizzazione del nuovo tetto in legno per l’edificio “Speranza”.

Riguardo alla videosorveglianza, l’amministrazione deciderà per la prima volta sulla proposta di approvazione di un regolamento sull’installazione d’impianti nel proprio territorio, nonché il trattamento dei dati personali.

La seduta si aprirà alle 16.30 con un’interrogazione a firma dei consiglieri Giuliano Vagnoni e Fabio Carminucci del gruppo “Concetti Sindaco”, dal titolo “Incrocio pericoloso tra Strada provinciale Cuprense e via Granaro”, seguita dalla surroga del consigliere dimissionario Carminucci.

All’attenzione del consiglio giungerà il Documento Unico di Programmazione 2017-2019. I Comuni approvano, entro il 31 ottobre, l’atto che raccoglie, organizza le informazioni, le analisi, gli indirizzi necessari a realizzare gli scopi dell’ente. Il DUP è lo strumento finanziario principale della cosiddetta “contabilità armonizzata” degli enti locali, in vigore da quest’anno.

All’esame dell’assise poi, una proposta del Servizio Gestione Risorse relativamente all’approvazione di una variazione del bilancio di previsione 2016-2018 del valore di 1.097.279,18 euro. La somma è influenzata dallo storno di 1milione di euro (cifra contenuta nel bilancio 2017 come investimento in conto capitale) nel bilancio dell’anno in corso. Essa non è che una manovra tecnica, che permetterà di perfezionare entro la fine del 2016 l’iter di accesso ai fondi, necessari per costruzione di una copertura in legno dell’edificio scolastico “Speranza”, in sostituzione dell’attuale tetto in cemento armato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 243 volte, 1 oggi)