GROTTAMMARE – I numeri del 7° Concorso Città di Grottammare evidenziano una crescita della manifestazione, organizzata dall’Associazione Pelasgo968 di Grottammare, per un concorso che si è ritagliato in uno spazio di tutto rispetto nel panorama nazionale, che gode del patrocinio del Comune di Grottammare, della Regione Marche e dell’Ordine dei Giornalisti.

Alla chiusura del bando, sono 712, le opere in concorso per un totale di 380 partecipanti, tra i quali provenienti dalla Francia, dalla Svizzera e dall’Argentina, contro i 300 autori della 6^ edizione con 597 opere.

Sono state mantenute le 3 sezioni (poesia in lingua, poesia in dialetto, racconto breve) e l’ormai consueto premio relativo alla metrica e anche nella nuova edizione sono stati inseriti: un premio speciale per una poesia/racconto a tematica erotica e/o umoristica intitolato a Giuseppe Gioachino Belli, un premio dedicato ad un racconto breve giallo, thriller, noir e un premio per un racconto a tematica sociale.

Novità assolute: un premio per il saggio a tematica culturale e il premio speciale per il libro edito di poesia.

“Per la nostra Associazione questa è sicuramente un’edizione importante, un’edizione che deve consolidare tutto il lavoro svolto insieme in questi anni e che vede per la prima volta come Presidente il giornalista e scrittore Massimo Fini”, afferma GianMario Cherubini, Presidente della Pelasgo 968.

La Pelasgo 968 è affiancata dal Club Unesco di San Benedetto del Tronto e dalla Onlus Cultori di Ercole di Sant’Omero e da I luoghi della scrittura di San Benedetto del Tronto e aderisce all’iniziativa anche il prestigioso Centro Nazionale di Studi Leopardiani di Recanati.

Le premiazioni si svolgeranno sabato 7 maggio.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 238 volte, 1 oggi)