MARTINSICURO – Sequestrato un quintale di botti di Capodanno. E’ il risultato di mirati controlli sul territorio, effettuati dai carabinieri su disposizione del comandante della compagnia di Alba Adriatica, Emanuele Mazzotta.

 In questo ambito, i carabinieri della stazione di Martinsicuro,  diretti dal luogotenente Antonio Romano, hanno effettuato un capillare controllo in una rivendita di fuochi pirici gestita da una 50enne di San Benedetto del Tronto. Nel corso dell’ispezione ai locali, i militari hanno trovato fuochi d’artificio di IV e V categoria, che venivano venduti senza la regolare licenza rilasciata dal Prefetto.

Il materiale pirotecnico, per un peso complessivo di circa un quintale e del valore di oltre 2000 euro, è stato sequestrato. Posti sotto sequestro anche i locali della rivendita.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 699 volte, 1 oggi)