MARTINSICURO – Successo a Martinsicuro  per l’iniziativa “Libriamoci”, promossa dal ministero dell’Istruzione e della Cultura.  Le letture a voce alta nelle scuole di ogni ordine e grado dell’istituto comprensivo “Pertini”  si sono tenute dal 26 al 31 ottobre facendo registrare un grande coinvolgimento da parte di alunni e docenti. Soddisfatti anche gli amministratori e i dirigenti scolastici che hanno preso parte all’iniziativa.

Tutte le attività sono state coordinate dagli insegnanti e hanno visto la partecipazione del sindaco Paolo Camaioni e dell’assessore alla pubblica istruzione, Giulio Eleuteri. Hanno risposto presente anche il prof.Ignazio Caputi, il prof. Leopoldo Saraceni, la prof.ssa Carmela De Ceglia e l’esperta di teatro Sara Palladini. Diversi i docenti  che hanno partecipato a momenti di letture in classi diverse dalle proprie.

“In Italia esistono statische preoccupanti sulla carenza di lettura – le parole di Barbara Rastelli, preside dell’istituto scolastico comprensivo “S.Pertini” – Il rapporto di Save the Children presenta dati allarmanti sulla povertà cognitiva di bambini e adolescenti che è grave condizione di preclusione per la costruzione del loro futuro.

L’esperienza condivisa della lettura e dell’ascolto crea tra adulto e bambino una intensa relazione attraverso i contenuti che prendono vita tra le pagine del libro e determina la possibilità, per il bambino, di esplorare le proprie emozioni in compagnia degli adulti che possono rassicurarlo e fornirgli spiegazioni.

Dal punto di vista cognitivo,  la lettura favorise la comprensione di sè e del mondo circostante, amplia la memoria e rafforza le capacità logico-astrattive. Stimola, inoltre, lo sviluppo del linguaggio.

Dal punto di vista culturale, invece, la lettura rappresenta, attraverso la trasmissione di storie e racconti, un canale di passaggio di valori e tradizioni tra generazioni diverse.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 200 volte, 1 oggi)