SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fi.Fa. Security attiverà a giorni il servizio di controllo delle spiagge e degli stabilimenti balneari a mezzo di unità mobili. La novità di quest’anno è che il servizio, rispetto agli anni precedenti, interesserà non solo il territorio sambenedettese ma un territorio decisamente più ampio che va da Civitanova Marche a Tortoreto, un territorio che copre circa 70 chilometri di spiaggia (precisamente nei comuni di Tortoreto, Alba Adriatica, San Benedetto del Tronto, Cupra Marittima, Porto San Giorgio e Civitanova Marche).

Il servizio prevede il pattugliamento costante da parte delle Guardie Giurate in servizio di ronda lungo l’arenile e in prossimità degli stabilimenti balneari allo scopo di prevenire e dissuadere eventuali atti illeciti nei confronti delle strutture e ad impedire l’accesso e la permanenza in spiaggia nelle ore non consentite, oltre che ad impedire furti e danneggiamenti delle attrezzature presenti nei centri balneari. Va segnalato che la specificità del servizio, regolamentata da propria legislazione, proprio per la sua natura di tutela dei beni, deve essere un compito proprio delle Guardie Giurate e non può essere svolto da altra figura diversa dalle Guardie armate.

“Un elogio quindi verso tutti i gestori e gli Enti che hanno voluto avvalersi di tale servizio, scongiurando così l’impiego di personale improvvisato e non regolarmente deputato a tali mansioni” sottolinea la Fi.Fa Security.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 619 volte, 1 oggi)